marcello.ricotti


Chi sono

Le Vieux et la Montagne

Le mie gite su gulliver

Giudizio Complessivo :: ***** / ***** stelle
condizioni ghiaccio :: buono, ripulito dai passaggi
tipo ghiaccio :: abbastanza plastico
note su accesso stradale :: Strada Val Pramper chiusa subito, si lascia auto a Forno di Zoldo
quota neve m :: 1000
Calcolare almeno 1h40 per arrivare alla base, più corretto forse prevedere un paio d'ore, vale la pena anche guardarsi attorno! Se la pista non fosse battuta gli sci sono indispensabili, velocizzano molto anche il rientro. Dalla sx orografica della valle, in corrispondenza del Muro del Pianto (1h30 da auto), si attraversa sul ponticello il torrente per portarsi verso il Muro del Pianto e poi, 400m a monte del Muro, alla base della Grand Dama.
Noi abbiamo fatto una prima lunghezza di 40m, sosta a sx su chiodi da ghiaccio. Poi L2 in leggero traverso, 30m fino a S2 a dx su spit. Da qui dooppia da 60m alla base. Cascata tecnica, ghiaccio lavorato, petali, rigonfiamenti, meduse. Molto da scalare, bei movimenti. Chiodatura un po' precaria sul muro del 1o tiro, meglio sul 2o tiro. Prima di noi altre due cordate. Attaccato alle 12.00, alle 1430 di nuovo alla base.

Come WI5+ non mi è sembrato facile ma i due tiri sono bellisssimi. L3 è banale, non l'abbiamo fatto anche per non tirare addosso ghiaccio a chi seguiva, idem chi ci ha preceduti. Una bella giornata a conclusione di una altro bel weekend dolomitico con un bel gruppo di ragazzi (!) del NordOvest in trasferta a est.
Con Giulio Brusoni, Giovanni Rivolta, Marco Gratta Ghisio. Davanti a noi Fabio e Marcello.

Muro del Pianto, magretto..

Gran Dama con cordata su l2

Giulio su L2

[visualizza gita completa]

Giudizio Complessivo :: ***** / ***** stelle
condizioni ghiaccio :: plastico
tipo ghiaccio :: plastico
note su accesso stradale :: Ottimo
Primo tiro WI4, sono comunque 60 metri giusti. Il secondo tiro è fantastico: l'M8 è molto scalabile, ho fatto dei M7 più difficili , abbastanza intuibile, quando le tacche sembrano finire basta cercarle un po' e le trovi, il duro è un passaggietto verso il 5o spit. Molto ben chiodata. L'uscita sul festone entusiasmante.
Scendendo da Tre per Tre, il Gratta l'ha vista fare da Marcello Barzanò seguito da Fabio Elli: non lo tenevo più e anche se erano oramai le 16.00 siamo ripartiti. Ne è valsa davvero la pena, L2 è da antologia!

Marco Gratta Ghisio in azione su Ringo, foto Mr. Giulio Brusoni.

Marcello Barzanò sulla colonna di Ringo, foto Mr. Giulio Brusoni.
Giudizio Complessivo :: ***** / ***** stelle
condizioni ghiaccio :: ottimo
tipo ghiaccio :: ripulito dai passaggi, abbastanza plastico
note su accesso stradale :: Strade pulite
Bella e, ahimè, affollata cascata. In cima ci siamo tenuti a destra della verticale di salita facendo un muro di 15 metri abbastanza vergine e quindi un po' da picchiare. Alla base dell'ultimo muro c'e un abalakov con maillon, in cima cordone con maiollon su radice.

In tanti ma comunque con clima sereno....
Primo giorno di un bel weekend dolomitico ospiti nella villa hollowodiana di Mr. Brusoni! Che cavolo, è ora di finirla di fare i barbun a dormire in furgoni o chiesette glaciali....
Giudizio Complessivo :: ***** / ***** stelle
condizioni ghiaccio :: super
tipo ghiaccio :: plastico
note su accesso stradale :: arrivi fino al park della Vallunga senza problemi
quota neve m :: 900
Siamo andati per farla ieri, ma siamo arrivati all'attacco (1h.15 dal parcheggio, ottima traccia, no ski) verso le 08.20 e avevamo davanti 3 cordate, 6 persone, la prima stava partendo per il 2 tiro. Alle 10.30, oramai in pieno sole la seconda cordata è partita per il tirone (il 2o). Per noi era troppo tardi, abbiamo girato i tacchi e siamo andati a fare la Piovra. Tenere presente che alle 09.10 di questa stagione il sole illumina la fine del 2o tiro e alle 10.15 illumina la base. La cascata è in un canale e anche se al park ci sono -12 come oggi li poi scalda subito.
Oggi alle 06.45, al buio, eravamo all'attacco. Primi! Alle 08.10 ho attaccato il tirone, bellissimo, bello aggancioso e pedonato dai passaggi di ieri. Molto divertente, forse nemmeno cosi' fisico, si spacca abbastanza in una specie di caminotto di ghiaccio. Ci si protegge bene. Molto scary (ma si sa che io sono bello coniglio) la seconda metà, sopra, quando si abbatte. Suona vuota ed è bella scollata: ci sono 3 fratture di 10-20 cm a distanza di 6-8 metri una dall'altra. In diversi punti vedi l'acqua che scorre sotto. Meglio battere poco e andare sulle uova.
Se continua questo freddo magari sopra migliora, però i local mi dicono che scalda molto nel canale dove è scollata. Non riesco a dire cosa può succedere.
Le soste sono a tutte a spit nuovi (a parte la prima, cordoni su masso), lato dx (sx orografico). Nel tirone (il 2o) non cercare di fermarsi su una sosta merdosa appena finita la parte verticale ma continuare fino alla base dell'ultimo candelino e beccare sosta a spit tutta a dx, sono 60m GIUSTI.
Super cascata che, per noi del NordOvest vale il viaggio. Anche il primo tiro ti scalda bene, ma IL TIRO, rimane il secondo. Il terzo è tipo risalti di Lillaz, ma completa bene una linea unica.
Proprio un bel weekend con due amici: Stefano Fonio e Super Gratta!
Giudizio Complessivo :: ***** / ***** stelle
condizioni ghiaccio :: da duro a plastico
note su accesso stradale :: si arriva fino al park dellaVallunga senza problemi
quota neve m :: 800
Portatevi gli sci per risalire il canale, c'e' traccia per gli sci e basta. attaccata alle 13.00, solo una cordata davanti a noi. Nel complesso ottime condizioni. Bel freddo oggi, dai -10 della mattina ai -4 del pomeriggio (al parcheggio).
Con Marco Ghisio e Stefano Fonio
Giudizio Complessivo :: ***** / ***** stelle
condizioni ghiaccio :: non so
Di solito non recensisco gite fatte da altri ma pero' visto il poco ghiaccio che c'e' qui a NordOvest segnalo per i gulliveriani "chessereggono" che la Piovra di destra è stata salita da Marcello l'11 gennaio. Marcello non sono io (anche se mi chiamo cosi' anche io) ma un Marcello che ha ben più pelo di me su ghiaccio anche se anche lui ha mezzo secolo!
Bene, la Piovra di destra e' formata, mi dicono bellissima, c'e' un cordone attorno alla colata ben piazzato dopo i primi 10 metri, a vederla (si perchè io l'ho solo vista facendo la Piovra classica) non sembra nemmeno cosi' dura. Pero' è sooooooooottttileeeeeeeee..... ci vuole pelo!!!

Dai fortissimi, andate ad Est a farla!
Giudizio Complessivo :: ***** / ***** stelle
condizioni ghiaccio :: zero
tipo ghiaccio :: zero
note su accesso stradale :: Pacheggio prima degli ultimi 3 tornanti, 30 min dalla falesia
quota neve m :: 1000
Un po di neve nasconde spit e soste sulle vie di Delicados e Green Sling fatte per riscaldamento, per il resto ok.
Complimenti a Enrico Bonino, ha creato uno spot veramente di qualità, molto comodo, con chiodatura sicura e vie molto belle quasi zero bricolate. Noi abbiamo salito:
5. Green sling: M4+
6. Delicados: M5
7. Tree tooling: M5
8. Jumping on the rock: M7
9. Diedro centrale: M6
In mezzo a una giornata fatta di pioggia, neve, vento, nebbia ci siamo ritrovati da soli per tutto il giorno in questo posto e ci siamo proprio divertiti. Grazie ad Andrea per la compagnia e la motivazione.
Sciabilità :: **** / ***** stelle
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: polverosa
attrezzatura :: scialpinistica
Dalla cima i primi 500 metri sono super, polvere su fondo duro, ZERO tracce. Poi nel canale neve trasformata e poi ancora polvere. Da quota 2600 in giu si scende su neve trasformata, nulla di entusiasmante ma comunque sciabile
Grazie ad Eric e Alessandro, mi portano sempre a fare delle belle gite, assolutamente non scontate, senza ressa (eravamo solo noi!) e oggi anche con una gran polvere in cima.

curve dalla cima
Giudizio Complessivo :: *** / ***** stelle
La linea è bella, l’ambiente super, si è veramente in Montagna. La roccia è buona, il tiro di 6c/6c+ molto bello …. certo che siamo sempre sul Cervino e non sul Monte Bianco per cui la roccia, in assoluto, non è il massimo. Insomma, andateci per passare una bella giornata sull’Alpe, non per fare una scalata su roccia super su una via a spit. Gli spit ci sono ma distanti e da integrare. Una serie di friend serve proprio. E come ha scritto Cazzanelli nella sua relazione “Anche se le difficoltà non sono estreme non bisogna sottovalutare la via perché si arrampica sempre sulla parete sud del cervino!!”



Un grazie al Gratta che mi ha detto di questa via (e che l'ha fatta una settimana prima di me ....) e a Giovanni “Turbo” Rivolta con cui l'ho salita.
Giudizio Complessivo :: ***** / ***** stelle
La via è famosa per L7 il tiro di 7b+ ma anche gli altri sono molto belli. Ho trovato L2 abbastanza severo (potrebbe essere un 6c+, ma lo abbiamo trovato bagnato), ho apprezzato la placca di 7b ben spittata e mi sono goduto, da secondo, il super tiro di 7b+.

L'abbiamo fatta a vista, tutti e due, in circa 5h 30m. Marco (si, si, il Gratta) è stato magistrale sul tiro chiave.
Se non fosse stato per Marco non sarei andato. Era da un mese che non facevo falesia e temevo che il braccino mi tradisse. Invece no, è andata nel migliore dei modi! La via è una delle più belle del genere del Massiccio.
Non puoi contattare gli altri gulliveriani se non sei un utente registrato. Vai alla pagina di registrazione .

Tutte le sue gite

  • Gran Dama (Cascata) (11/02/18)
    Tre per Tre (Cascata) (10/02/18)
    Val di Gares Ringo (Cascata) (10/02/18)
    Missione Impossibile (Cascata) (14/01/18)
    La Piovra (Cascata) (13/01/18)
    Vallunga Piovra di destra (Cascata) (11/01/18)
    Shampoodry (Cascata) (03/01/18)
    Taou Blanc (Monte) da Pont Valsavarenche (25/02/17)
    Cervino - Picco Muzio Padre Pio Prega per Tutti (03/09/16)
    Tacul (Trident du) Les Intouchables (30/07/16)
    Brendel (Punta) -Aiguille Noire de Peuterey L'équipée des bras cassés (17/07/16)
    Grand Capucin Echo des Alpages (03/07/16)
    Himalayan dream (Cascata) (31/12/15)
    Pala di Gondo Non ti voltare mai (18/07/15)
    Lavaredo (Cima Grande di) Via Hasse-Brandler (04/07/15)
    Titani (Parete dei) Titanic (21/06/15)
    Titani (Parete dei) Venus (21/06/15)
    Verdon (Gorges du) Paroi de Duc - Alix Punk (30/05/15)
    L'altro volto del Pianeta (Cascata) (21/02/15)
    Les Vuardes Papy fait de la resistance (27/07/14)
    Blaitière (Aiguille de) Fidel Fiasco (19/07/14)
    Klausen Pass - Hinter Glatten Nirvana (16/07/14)
    Termier (Tour) L'usure du temps (06/07/14)
    Croux (Aiguille) Euroteam (21/06/14)
    Areu (Tour d') Alcootest (01/06/14)
    Rossa della Grivola (Punta) da Cretaz (08/03/14)
    Inachevée Conception (Cascata) (15/02/14)
    Fetita (Punta) o Falita da Challancin (30/12/13)
    Gelati no thanks (28/12/13)
    Tacul (Mont Blanc du) Traversata Aiguille du Diable (27/07/13)
    Midi (Aiguille du) - Aiguille du Blaitière traversata delle Aiguilles des Chamonix (14/07/13)
    Bondasca (Cima della) o Pizzo del Ferro Centrale da Alpe Laret (13/04/13)
    Entrelor (Cima di) dalla Val di Rhèmes (31/03/13)
    Cristallina da Ossasco (23/02/13)
    Breitwangflue Crack Baby (Cascata) - Breitwangflue (17/02/13)
    Rubezahl (Cascata) (26/01/13)
    Sainte Margherite (Tete de) goulotte grassi (12/01/13)
    Tacul (Trident du) Indurain tiene dos Huevos (04/08/12)
    Welzenbach (Punta) L'amitiè toujours (30/06/12)
    Flammes des Pierres La Reprise (23/06/12)
    Requin (Col de) Brèche W Ice is Nice (13/02/11)
    Feluma (Punta) da Valgrisenche (05/02/11)
    Valrossa (Monte) da Carona (22/01/11)
    Grande Vacherie (Cascata) (31/12/10)
    Marmolada Attraverso il pesce (24/08/10)
    Eghen (Pizzo d') Liberi di Sognare (11/07/10)
    Piezza (Monte) Overcoluoir (20/03/10)
    Hydrophobia (24/01/10)
    Lisserenfall Links (23/01/10)
    Gole di Gondo Gabi (Cascata di) (16/01/10)
    Edelweiss Ice (16/01/10)