Malrif (Pic de) da Aiguilles per il Lac du Grand Laus

sentiero tipo,n°,segnavia: ottimo sentiero, segnaletica molto buona
difficoltà: E   [scala difficoltà]
esposizione prevalente: Sud-Ovest
quota partenza (m): 1450
quota vetta/quota massima (m): 2904
dislivello salita totale (m): 1430

copertura rete mobile
vodafone : 80% di copertura

contributors: Andrea81
ultima revisione: 16/06/19

località partenza: Aiguilles (Aiguilles , 05 )

accesso:
Da Torino: si risale la Val di Susa fino al colle del Monginevro, quindi discesa a Briancon e si prosegue direzione Gap fino a Guillestre, dove si devia a sinistra risalendo la Valle del Guil. Poco dopo Chateau Queyras si raggiunge il paese di Aiguilles, ampi posteggi.
Da Cuneo: si risale la Val Varaita svalicando in Francia attraverso il Colle dell'Agnello. Si scende fino a Ville Vieille, quindi a destra in breve si è ad Aiguilles.

note tecniche:
Itinerario semplice e su ottimi sentieri, consigliabile ad inizio stagione (giugno) oppure in autunno vista l'esposizione piuttosto soleggiata.
Per abbreviare il dislivello è anche possibile percorrere una strada sterrata che porta alla Bergerie Lombard 1981 m oppure al piccolo borgo di le Lombard

descrizione itinerario:
Da Aiguilles, nei pressi del ponte sul torrente Lombard, si sale fra le case fino ad incontrare una palina segnaletica con varie indicazioni tra cui i Lacs de Malrif. Il bel sentiero inizia subito a salire a fianco di una casa per poi alzarsi su magri pascoli, sino a raggiungere una baita (la Pause 1700 m circa) incontrando per la prima volta la strada sterrata per le Lombard. Si attraversa la strada e si inizia subito a salire sempre su buon sentiero su terreno aperto e panoramico, fino a raggiungere un gruppo di baite con la bella cappella di les Eygliers 1970 m. Si lascia a sinistra la cappella e si prosegue verso sinistra raggiungendo un colletto, dove a destra si incontra il sentiero che prosegue mentre a sinistra c'è la sterrata che va trascurata. Si continua per un buon tratto nel fresco lariceto, con un lungo mezzacosta; si incontra il sentiero proveniente dalla Bergerie du Lombard (visibile in basso) e si continua verso il fondo del vallone uscendo definitivamente dal bosco. Si salgono ora ampi pascoli, e quando si arriva alla palina con il bivio per le Lombard, si devia a destra in direzione est; salendo il pendio erboso interrotto a metà da una fascia di curiosi affioramenti rocciosi, sino a raggiungere una sella a sinistra della Serre de l'Aigle. Qui si continua con un falsopiano in traverso, per poi raggiungere ed attraversare l'emissario del Lac du Grand Laus, che si raggiunge dopo un ulteriore strappo (poco prima si incontra il sentiero proveniente da Abries per il Vallone du Malrif.
Dal bellissimo Lac du Grand Laus 2850 m (il più grande dei Lacs du Malrif) si hanno due opzioni:
1. seguire fedelmente la dorsale sud che collega direttamente il lago alla cima, visibile in alto; percorso senza difficoltà ma un po' ripido e faticoso, seppur su terreno stabile.
2. proseguire a bordo lago, seguendo il sentiero principale per il Petit Col du Malrif; questo sentiero è un po' più dolce e conduce alla sella posta a sinistra della cima, che si raggiunge rapidamente seguendo il crestone detritico.
Dalla cima del Pic du Malrif è possibile continuare fino alla Punta Merciantaira o Grand Glaiza 3297 m , seguendo l'ampio e facile crestone detritico (utili ramponi a inizio stagione), si allunga il percorso di circa 1 h in salita.
Discesa dal percorso di salita, oppure una volta tornati al lago, seguendo il sentiero a destra (palina) con circa 100 m di dislivello aggiuntivo si possono raggiungere anche gli altri due laghi du Malrif (Lac Mezan e le Petit Laus) scendendo poi dal versante opposto fino a ricollegarsi al sentiero già percorso all'andata