Mortice (la) da Les Prats, anello per Paneyron con discesa per Vallon de Serenne

difficoltà: OC+ / OC+   [scala difficoltà]
esposizione prevalente: Tutte
quota partenza (m): 1466
quota vetta/quota massima (m): 3186
dislivello salita totale (m): 2000
disl. da portare (m): 900

copertura rete mobile
no operato : 0% di copertura

contributors: cuccimaira
ultima revisione: 30/09/18

località partenza: Saint Paul sur Ubaye (Larche , 04 )

cartografia: Carta IGN TOP 25 numeri 3537 ET e 3538ET

note tecniche:
Un magnifico anello in uno dei luoghi più affascinanti del Queyras, esso ripercorre in senso contrario la splendida cresta Paneyron/col Serenne percorsa dal più conosciuto e facile "anello del Paneyron" presente anche su questo sito.
Vi si trovano più o meno in egual misura tratti più flow e rilassanti e altri tecnici o su pendenze elevate da massima concentrazione.

descrizione itinerario:
Parcheggiata l'auto a Saint Paul de Vars 1466m risalire per due km la strada del Col de Vars poi girare a destra per la località Les Prats poco prima della quale si stacca sulla sin il lungo sterrato che in una decina di km permette di prendere rapidamente quota tra zone pascolive fino a raggiungere una selletta a quota 2450 circa.
Tale stradina è quasi totalmente pedalabile con buona gamba tranne qualche breve tratto all'inizio molto ripido e sconnesso.
Dalla selletta con bici in spalla si percorre l'ampio crestone alla propria sinistra che con poco più di 300 m di dsl (gli ultimi pedalabili) conduce in vetta alla Tete de Paneyron 2785 m.
Da qui si percorre quasi integralmente la cresta in direzione La Mortice che si vede bene in lontananza caratterizzata dall'imponente basamento di roccia della sua sommità. Il tratto più ostico di tale cresta è la prima discesa al colletto 2655m la cui parte bassa diventa talmente ripida su sfasciumi da non riuscire a controllare bene il mezzo rischiando cadute.Consigliabile scendere a piedi se non si dispone di bici da dh!! Anche l'ultima rampa prima del Col serenne è abbastanza ripida ma decisamente più ciclabile.
La salita alla Mortice è tutta bici a spalle ma ne varrà ben la pena.Il percorso fino a poco sotto le cime è ben evidente su sentierino dove sono presenti anche tacche gialle, giunti sulle placconate di roccia sotto le cime (che sono tre, la più a sin è la più alta 3186 m, subito a destra vi è la cima centrale con un grande ometto di pietre in cima, più distante a picco sopra il colle omonimo vi è la cima sud 3169 con croce in legno) si può sceglierne una o due o salirle tutte, la cima centrale è collegata con la cima sud da un bel crestone di pietre nere tutto pedalabile (tranne breve risalto) senz'altro consigliabile.
La discesa da qualunque cima si svolge inizialmente su sentierino tra i detriti poi in breve si arriva su placconate di roccia calcarea poco inclinate dove, scegliendo la giusta traiettoria tra una e l'altra, è possibile percorrerle in sella quasi totalmente fino a ricollegarsi col sentiero sottostante da tenere sempre a vista come riferimento.
Tale sentiero regala ancora grandi soddisfazioni poichè, tranne in due punti da fare a piedi, non presenta grosse difficoltà tecniche oltre alla pendenza , qualche curva stretta e un fondo sovente su pietrisco un pò scivoloso.
Dal Col de Serenne si imbocca il vallone omonimo e fino alla Cabane sous le Rocher 2196 m il percorso è per lo più veloce su prati con qualche breve facile passaggio roccioso poi si possono scegliere due opzioni: a sinistra continuando a seguire le tacche gialle si arriva presto su pendii scoscesi molto ripidi a volte anche esposti affrontando una serie infinita di tornanti ravvicinati non strettissimi ma ripidi e con fondo pietroso, per chi ama il genere una discesa superlativa da affrontare con la massima concentrazione,
a destra invece si affronta un lungo traverso largo ma ripido che raggiunge le baite di Haut e Bas Coulet poi con percorso non sempre ben evidente si raggiunge la sottostante frazione di Grande Serenne.
E' possibile ancora, una volta raggiunto l'asfalto, tagliare su sentiero il largo tornante in corrispondenza del bivio per Fouillouse (per chi sceglie la discesa più diretta) e percorrere un sentiero poi sterrata tra Petite Serenne e Serre di Saint Paul facendo attenzione alla palina con cartello posta a sinistra sul bordo strada.