Jafferau (Monte) da Montcellier, traversata per M. Vin Vert e Rochers de l'Aigle

tipo corsa: salita e discesa
periodo: Giugno-Ottobre
esposizione preval. in salita: Varie
quota partenza (m): 1330
quota vetta/quota massima (m): 2805
dislivello totale (m): 2000
lunghezza (km): 38

copertura rete mobile
no operato : 0% di copertura

contributors: rfausone
ultima revisione: 30/09/18

località partenza: Montcellier (Salbertrand , TO )

cartografia: Alta Valle Susa 1:25000 - Fraternali

accesso:
Si percorre tutta la Valle Susa fino a superare Exilles. Dopo circa 3 km si stacca sulla destra la strada che porta al Rifugio Levi, Fenil ed Eclause.
Si segue questa strada superando il forte di Fenil proseguendo fino al bivio per il Rifugio ed Eclause. Invece di svoltare sverso queste località si prosegue diritti fino a Montcellier dove c'è un cartello di divieto di transito.

note tecniche:
Poco parcheggio in zona.
Attualmente il transito interno alla galleria dei Saraceni è vietato per rischio crolli (richiede la disponibilità di una pila)., ma è possibile aggirare la galleria con un percorso esterno dal lato Sud.
Sono possibili molte varianti a piacimento ed anche possibili ripide scorciatoie. A parte alcuni tratti molto ripidi il percorso è praticamente sempre corribile.
È inoltre molto panoramico e ripaga del fatto che spesso si corre su strade sterrate (purtroppo frequentate anche da mezzi motorizzati).

descrizione itinerario:
Partendo da Montcellier si segue la sterrata in direzione ovest fino al colletto Pramand.
Da qui si prosegue fino alla Galleria dei Saraceni che si percorre con l'uso di frontale (molte pozze d'acqua al suo interno o la si aggira.
Per aggirarla è necessario entrare nella galleria e dopo pochi metri uscire da una galleria brevissima a sinistra (molta acqua presente). Immediatamente fuori da questo breve tunnel si segue il sentiero che porta alla fine della Galleria dei Saraceni e nuovamente sulla strada.
Qualche centinaio di metri oltre la galleria si segue il sentiero verso destra con indicazioni Vin Vert, Seguret, ecc. giungendo prima al Colletto Vin Vert e poi alla vetta omonima.
Si scende al Col Basset (è consigliabile tornare dal Colletto Vin Vert) e dopo poche centinaia di metri si imbocca un ripido ed evidente sentiero che ci farà attraversare i Rochers de l'Aigle. Sempre seguendo il sentiero si ritorna sulla strada che si seguira fino alla Jafferau.
Il ritorno si effettua solitamnente per la sterrata.