Argentera (Cima Nord e Sud) Traversata dal Rif. Morelli Buzzi

difficoltà: PD   [scala difficoltà]
esposizione prevalente: Nord-Est
quota partenza (m): 1370
quota vetta (m): 3297
dislivello complessivo (m): 2250

copertura rete mobile
no operato : 0% di copertura

contributors: mbourcet213
ultima revisione: 07/09/17

località partenza: Terme di Valdieri (Valdieri , CN )

punti appoggio: Biv. Baus - Rif Morelli Buzzi

cartografia: IGN n°5 Argentera Mercantour

accesso:
Si parcheggia alle Terme di Valdieri, nel parcheggio basso (a pagamento) da dove parte il sentiero GTA AsF 5-3.3 che con numerosi tornanti in una bella faggeta prende quota regolarmente. Arrivati a quota 2000m circa in prossimità del bivio per il Biv. Varrone e il Canale di Lourousa il terreno diventa pietraia e con un lungo tratto di modesta pendenza ci porta sotto al Rif. Morelli che raggiungiamo risalendo il dosso sul quale è posto.

note tecniche:
Gita impegnativa sia per la lunghezza che per le difficoltà tecniche che vanno affrontate sempre con molta attenzione data l'esposizione. Ottima accoglienza e ottima struttura al Rif. Morelli Buzzi.
Gita da affrontare con tempo bello e limpido, con la nebbia l'itinerario diventa difficile da seguire.

descrizione itinerario:
Per la Cima Nord si segue l'itinerario della via Normale. Dal Rifugio Morelli ci riportiamo scendendo pochi metri sul sentiero lasciato in precedenza che conduce al Colle del Chiapous 2533m e successivamente, scendendo di circa 50m verso il Bacino del Chiotas, raggiungiamo il bivio per il Passaggio del Porco. Risaliamo il pendio con un sentiero ripido di pietre e terra che ci porta al Passaggio del Porco dal quale ci affacciamo sull'Altopiano del Baus. Sempre seguendo l'evidente traccia (bolli rossi) raggiungiamo un bivio segnalato su una roccia che indica a destra la Cima Nord. Iniziamo quindi a risalire il pendio formato da grandi rocce montonate alternate a tratti erbosi raggiungendo poi l'immensa pietraia sulla quale si erge la Cima Nord dell'Argentera. Dalla pietraia si scorgono nitidamente le due cenge parallele che si devono raggiungere per iniziare la salita. Si risale interamente la cengia superiore (quella inferiore è franata) giungendo ad un terrazzino erboso, da qui seguendo gli evidenti ometti (segni rossi sbiaditi) si raggiunge la cima (3286m) con facili passi di arrampicata su buona roccia. Il percorso può essere interpretato a piacere, la cima è esattamente in linea con il terrazzino quindi è difficile sbagliare. Questa salita è valutata F+ (passi di I e II grado).

Dalla Cima Nord si scende qualche metro disarrampicando sul versante Ovest (lato Rif. Bolzano), poi si traversa su placconate intervallate da tratti di sentiero fino a giungere poco sopra la Forcella dell'Argentera che si raggiunge con un'ultima placca liscia da affrontare con attenzione poichè molto esposta e scivolosa. Dalla Forcella (3240m) si deve affrontare un traverso molto esposto sulla parete Est della Cima Sud raggiungendo la base di un canale piuttosto ripido. Lo si risale, con passaggi di II grado, uscendo al suo termine sulla sinistra e ricongiungendosi con la Via Normale della Cima Sud che in pochi metri ci conduce facilmente in cima (3297m).

Discesa per la Via Normale della Sud fino al passo dei Detriti (passaggi più delicati attrezzati con corde fisse) poi anziche scendere verso il Rif. Remondino si scende nel canale opposto, verso il Bivacco del Baus, che si raggiunge dapprima per il canale ghiaioso poi su placconate rocciose liscie (passaggi attrezzati con catene) che si intervallano con tratti erbosi. Dal Bivacco (2668m) puntare ad Est per ritornare sull'itinerario di salita con un lungo traverso che affronta la pietraia (attenzione a seguire i bolli rossi non sempre evidenti). Ci ricongiungiamo in prossimità del Passaggio del Porco dal quale seguiamo a ritroso l'itinerario effettuato in salita, raggiungendo il Rifugio Morelli. Ora non resta che scendere verso le Terme di Valdieri tornando al parcheggio.

altre annotazioni:
Prima traversata di W. A. B. Coolidge, con le guide di Grindelwald Christian ed Ulrich Almer, il 18 agosto 1879, durante la traversata integrale (nonché prima ascensione) di tutte le punte della Serra dell’Argentèra.

Itinerari nei dintorni (Anche altre attività)

Argentera (Cima Nord e Sud) Traversata dal Rif. Morelli Buzzi - (0 km)
Chiapous (Cima del) Traversata creste SO e N - (0 km)
Stella (Corno) Via dell'Aspirazione - (0 km)
Oriol (Cima dell') da Terme di Valdieri - (0 km)
Mondini (Cima) Parete Nord e Cresta Est - (0 km)
Argentera (Cima Nord) Via Normale dalle Terme di Valdieri per il Rifugio Morelli-Buzzi - (0 km)
Oriol (Cima dell') Cresta Ovest - (0 km)
Mondini (Cima) Sperone Sud - (0 km)
Asta Soprana (Cima dell') da Terme di Valdieri per il Vallone di Lourousa - (0 km)
Stella (Monte) dalle Terme di Valdieri per il Canale di Lourousa e Colletto Coolidge, cresta SO - (0 km)
Chiapous (Cima del) Cresta Ovest - (0 km)
Argentera (Cime Nord e Sud) Traversata della Serra dell'Argentera per il Canale di Lourousa - (0 km)
Coolidge (Colletto) Canale di Lourousa - (0 km)
Valcuca (Cima di) Via Normale dalle Terme di Valdieri - (0.5 km)
Valrossa (Cima Centrale di) Versante Sud - (0.5 km)
Valrossa (Cima Sud di) da Terme di Valdieri - (0.5 km)
Valmiana (Rocca di) Via Normale dalle Terme di Valdieri - (0.5 km)
Prefouns (Caire di) Via Renato Roberto - (0.5 km)
Giovanna (Punta) - Cresta Savoia Pocket Gully - (0.5 km)
Tablasses (Testa di) Canalone NO - (0.5 km)
Maria (Punta) - Creste Savoia Via Guderzo alla Parete Est - (0.5 km)
Prefouns (Caire di) Via Normale Canale NO dalle Terme di Valdieri - (0.5 km)
Claus (Testa del) Cresta NE - (0.5 km)
Claus (Testa del) Parete Est - (0.5 km)
Valrossa (Cima Centrale di) Cresta NO dal Colle del Filo di Ferro - (0.5 km)