Zucco dell’ Angelone La Risata Triste

Zucco dell’ Angelone La Risata Triste
La gita
giuseppe-sole
3 12/01/2014

L’ autore (e Pietro Buzzoni, che l’ ha ripetuta e presentata nelle due guide) gradano l’ itinerario 5c (sul terzo tiro). Io ho faticato molto di più sul secondo (che costituisce comunque il tratto più delicato), ma credo di aver deviato lievemente dalla linea di Andrea Savonitto, aumentando probabilmente la proteggibilità, ma irrigidendo il grado: il passo più ostico mi è parso VI+, mentre il terzo tiro mi sarebbe parso un 5b/5c.
Inoltre ci sono discrepanze sulla proteggibilità: Pietro la definisce R1, mentre il Gigante parla di 25m improteggibili. Io (forse nella variante) non sono andato oltre i 15m senza proteggere, e propenderei però per un R2+, o giù di lì.

Ringrazio Giacomo, sempre disponibile a sacrificarsi per la gloria e la causa dell’ apertura di nuove varianti.

Ringrazio innanzitutto Andrea Savonitto (Il Gigante) e Pietro Buzzoni (e sua moglie Alessandra, Gentilissima!) per la disponibilità con cui mi hanno fornito tutte le informazioni di cui avevo bisogno per tentare la ripetizione della via.
Scrivo questa mia relazione per permettere anche ad altri di tentare la stessa salita. Data la natura della via e l’ area che interessa (selvaggia), infatti, non sarebbe possibile evitare di perdersi con le sole info fornite dalla guida Lario Rock Falesie e da quella dei Campelli. Non si può fare a meno di un riscontro fotografico.

Link copiato