Vioz (Monte) – Cima di Pejo dall’Albergo dei Forni, traversata

Vioz (Monte) – Cima di Pejo dall’Albergo dei Forni, traversata
La gita
full68
4 28/03/2015
Accesso stradale
solito ai forni
Osservazioni
Nessuno
Neve (parte superiore gita)
Crosta da rigelo portante
Neve (parte inferiore gita)
Crosta da rigelo non portante
Quota neve m
2100
Equipaggiamento
Scialpinistica

bellissimo giro ad anello in ambiente glaciale spettacolare e con una bella sciata. gita con notevole sviluppo.
Abbiamo percorso il primo pezzo dell’itinerario classico del palon, ai due canali abbiamo preso in salita quello di destra, poi salitolo sotto il roccione abbiamo preso quello di sinistra e poi senza sci su roccette e cordini dell’attrezzatura estiva siamo arrivati sul pianoro glaciale ( paletto individuabile da sotto per visualizzare il punto di arrivo ) e poi con ampio giro sulla cima del Vioz.
Scendere circa 400 metri e traversare nell’ampio corridoio glaciale a sinistra per raccordarci all’itinerario della cima di pejo e scendere per il “canalino nascosto”.
Sul sito del rifugio Branca ottime relazioni e foto della nota Guida Alpina Eraldo Meraldi da cui studiare l’itinerario

Ottimo giro che da tanto volevo fare Con Pietro e Fabio entusiasti anche loro dell’itinerario, insieme al bergamasco Gian conosciuto al rifugio la sera prima. ( che se legge saluto! )
Neve un pochino crostosa sopra portante sotto meno ma sempre sciabile

Link copiato