Ventasuso (Monte) dal Colle della Maddalena

Ventasuso (Monte) dal Colle della Maddalena
La gita
gondolin
4 02/05/2021
Osservazioni
Nessuno
Neve (parte superiore gita)
Polverosa pesante
Neve (parte inferiore gita)
Bagnata
Quota neve m
1800
Equipaggiamento
Scialpinistica

Partenza sci ai piedi dal laghetto sul Colle, molte auto parcheggiate e molti sci-alpinisti sul percorso. Mentre saliamo Eolo, dopo un inverno di patimenti, finalmente ci fa un regalo e spazza via le nuvole dalla cima del Ventasuso. Una volta guadagnata la vetta ci godiamo il panorama e, vista l’ora e le condizioni della neve, decidiamo di evitare la discesa dei primi 300 m di dislivello sul versante nord-ovest verso Larche, con successivo “ripello”, e puntiamo sui pendii più ad ovest della cima, dove si intravvede ancora qualche tratto non arato.
La scelta si rivela azzeccata, e ci godiamo 350 m di discesa su buone pendenze e ottima neve farinosa recente, un pò pesante, ma che ci consente una splendida sciata. Una volta raggiunto il tratto intermedio pianeggiante della gita pensavamo di doverci rassegnare ad una sciata di trasferimento su neve già pesante e lenta, invece la neve è comunque sciabile e con un pò di decisione e curve filanti ci divertiamo ancora parecchio sino a 100 m di quota sopra il Colle della Maddalena: da qui in avanti neve molto bagnata e pesante, qualche passaggio su erba e rientro sci ai piedi sino all’autovettura

Oggi con il Confratello Andrea l’Occitano abbiamo colto una gita breve ma con sciata di grande soddisfazione. Per il dopo gita, sempre sia lodato il colore giallo: finalmente riusciamo a concederci il pranzo alla Meridiana di Sambuco, la Troyes della nostra Confraternita. Pranzo indimenticabile all’aperto nella piazzetta di Sambuco, al cospetto del Monte Bersaio e della Cordiera: non ci siamo fatti mancare nulla, dall’antipasto al dolce, tutto squisito!

Link copiato