Vecchio (Monte) dal centro visitatori, anello con salita alla Pania di Corfino

Vecchio (Monte) dal centro visitatori, anello con salita alla Pania di Corfino

Dettagli
Dislivello (m)
1300
Quota partenza (m)
1240
Quota vetta/quota (m)
1968
Esposizione
Varie
Grado
E
Sentiero tipo, n°, segnavia
sentieri CAI 52 - 64 - 66 e parte del Sentiero Airone 3

Località di partenza Punti d'appoggio

Avvicinamento
Da Castelnuovo Garfagnana in circa 20 km proseguendo per Villa Comandina e Corfino (da dove con gli ultimi 7 km si raggiunge il Centro Visitatori del Parco
Da Piazza al Serchio procedere per Sillano e da lì in circa 10 km si sale al Centro Visitatori del Parco
Note
Gita molto piacevole che alterna tratti in faggete di rara bellezza ad un lungo e panoramico percorso di crinale.
Descrizione

Dal Centro Visitatori del Parco dell’Orecchiella (1240 m) si prende il sentiero Airone 1 in direzione del E (indicazioni per il rifugio Isera) scendendo nei pressi del Bar-Ristorante su gradini in legno e si prosegue a monte della strada asfaltata risalendo ad un piccolo valico prativo (palina) dove si scende a destra per raggiungere la strada forestale che porta al rifugio (e prosegue per l’Orto Botanico).
Giunti al rifugio Isera (1200 m) si imbocca il sentiero CAI n. 62 a sinistra del cancello e si sale all’Orto Botanico (1340 m). Qui si prosegue sul ghiaione che risale il largo canale detritico e poi prativo fino alla sella ai piedi della Pani di Corfino (che si raggiunge con una brevissima deviazione a dx – 1603 m). Tornati al colle si prosegue sul sentiero CAI 62 nella faggeta e si raggiunge la Sella di Campaiana (1499 m).
Da qui si prosegue con piacevole saliscendi sempre nel sottobosco fino al valico di Sella di Lamarossa (1663 m) dove si ignora il bivio che scende a sinistra (sentiero CAI 66 che si prenderà al ritorno) e si prosegue ora su crinale aperto fino a guadagnare la cresta prativa soprastante. Si prosegue con lungo percorso molto panoramico su una traccia tra cespugli di ginepro e mirtillo fino ad incontrare la palina della Fontana del Buon Vino.
Si affrontano i risalti rocciosi del monte Vecchio seguendo il c.d. sentiero degli Scaloni e dopo aver superato un varco naturale tra le rocce si guadagna il crinale appenninico al Passo degli Scaloni (1922 m) dove si incontra il sentiero OO di crinale. Si prosegue con percorso libero puntando alla vicina vetta del monte Vecchio che si raggiunge con breve salita (1958 m).
Per la discesa si prosegue sul crinale dal lato opposto e si ritrova poco più in basso il sentiero CAI 00 che si prende verso destra per tornare al Passo degli Scaloni. Da lì si ripercorre il sentiero degli Scaloni fino alla palina della Fontana del Buon Vino ed il sentiero che a mezza costa riporta alla Sella di Lamarossa.
Qui si prosegue scendendo verso destra sul sentiero CAI n. 66 e ci si inoltra nella riserva naturale di Lamarossa scendendo alla omonima radura. Raggiunta la carrareccia (palina) si prosegue verso destra sul sentiero Airone 3 che compie un ampio giro nella foresta dell’Inciso seguendo il corso del fiume Rimonio fino a sbucare sulla strada asfaltata nei pressi di una fontana (I Faggioni) a quota 1249 m.
Si scende sulla strada a destra ed in breve si raggiunge Il Fontanone (1231 m). Da qui si prosegue sulla sterrata che riporta ai piedi dell’edificio del Centro Visitatori del Parco.

Proponi una modifica all'itinerario
scrivendo a redazione@gulliver.it
robymat
13/08/2019
Link copiato