Vallone (Cima del) o Pointe de Paumont da Chapelle St. Anne per il Vallon de Pelouse

Vallone (Cima del) o Pointe de Paumont da Chapelle St. Anne per il Vallon de Pelouse

Dettagli
Dislivello (m)
1550
Quota partenza (m)
1670
Quota vetta/quota (m)
3171
Esposizione
Nord
Grado
BRA
Difficoltà alpinistica (se pertinente)
F
Tipologia
Varie

Località di partenza Punti d'appoggio

Avvicinamento
In auto da Modane superare Villarodin, prima del Pont du Nant (oppure scendendo da Lanslebourg dopo il Pont du Nant) prendere lato a monte una strada asfaltata (percorribile dal 21 aprile) fino a La Chapelle S.te Anne; da questo punto due possibilità:
a) se non è sbarrata, prendere una sterrata a sinistra che in piano raggiunge il Pont S.te Anne, risale sull'altro versante con una serie di tornanti ed un lungo traverso fino agli chalet de Longe Cote m. 2.013 (piazzola) o ancora per un breve tratto su percorso più difficile (fino a questo punto con strada senza neve sarebbe possibile giungere in auto, ma il transito è vietato ed inoltre, poco prima del ponte si passa sotto una bastionata soggetta a scariche di pietre).
Note
Bella cavalcata di cresta, mai difficile ma non banale (cornici, pertanto talvolta discretamente esposta) perseguibile dal Col de Pelouse 2798m fino alla Cime du Grand Vallon 3129m (Gran Bagna) e finanche alla Belle Plinier 3089m.
Paumont è la Cima del Vallone sulle carte italiane
Descrizione

cfr scialpinismoproseguire a piedi sul sentiero fino ad attraversare un ponticello sul Ruisseau de Fond, salire agli chalet omonimi m. 2.115 ed attraversare in piano a destra su sentiero fino agli chalets de Pelouse m. 2.100;
b) continuare sulla strada asfaltata a destra, passare la Repose (partenza skilift) e dopo 250 metri ad un bivio prendere a sinistra in leggera discesa fino al termine (piazzola); imboccare a piedi un sentiero pianeggiante che attraversando il bosco raggiunge il Ruisseau du Vallon, lo supera su una passerella m. 1.930 e con alcuni tornanti giunge agli chalets de la Pelouse m. 2.100 circa.
(Da questo punto è posibile salire direttamente alla spalla NW della Pierre Menue – OS, tratti a 35°).
Inoltrarsi nel lungo vallone pianeggiante fino alle rovine degli chalets du Vallon m. 2.318, dopo i quali proseguendo con medesima direzione si affrontano i pendii via via più ripidi che portano alla cresta con le varie punte tutte raggiungibili (da sinistra Cime Gardoria m. 3.137, Paumont o du Vallon m. 3.166, quote 3.065, 3.062, 3.053) oppure da quota 2.300 deviare più a destra ed inoltrarsi in un bel canale NNE che porta nei pressi della Cime du Grand Vallon o Punta Bagna m. 3.129.
Dagli chalets du Vallon con bellissimo percorso sciescursionistico si raggiunge facilmente anche il Col de Pelouse m. 2.783; è pure possibile deviando decisamente a destra con percorso impegnativo su ripidi pendii raggiungere il Passage du Vallon m. 2.982 e da questo la Belle Plinier m. 3.086.
In discesa dalla cresta sommitale scendendo sul versante di salita vi è ampia possibilità di scegliere l’itinerario più congeniale alle proprie possibilità, prestando tuttavia attenzione alla stabilità dei pendii.
Dalla Cime di Grand Vallon o dalla Belle Plinier possibilità di discesa verso Le Charmaix (staz. sciistica Valfrejus); dalla Belle Plinier altra possibile discesa (OS) verso le piste sci di La Norma e da queste all’auto (parcheggio b).

Proponi una modifica all'itinerario
scrivendo a redazione@gulliver.it
Cartografia:
IGN 1: 25000 Thabor
gulliver
15.06.2013
7 anni fa
Risorse nelle vicinanze Mappa
Webcam 1540m 5.9Km

Aussois – Piste

Webcam
Link copiato