Valletta (Punta della) da Pila per la Tète Noire

Valletta (Punta della) da Pila per la Tète Noire
La gita
andrea81
4 10/07/2010
Accesso stradale
qualche tratto sconnesso su asfalto prima di Pila

Partito con l’intenzione di andare alla Becca di Nona, ma ho sbagliato sentiero proseguendo dopo il lago Chamolè verso l’omonimo colle, quindi si scendere e risalire non avevo più voglia. Salendo mi era anche venuto il pallino dell’Emilius, ma previsioni temporalesche del pomeriggio mi hanno fatto ripiegare su questa comunque bella gitarola.
Partito da Pila prima che le funivie aprissero, ho tirato su dritto per le piste, infatti in poco più di mezz’ora ero già all’arrivo della seggiovia.
Breve tratto pianeggiante fino al lago, e poi il sentiero sale costante, molto bello, fino al col Chamolè. Poi una fascia più scomoda e ripida prima della cresta. Un po’ fastidiosa la fascia di massi accatastati, meglio fare attenzione alle caviglie.

Arrivo in cima solitario, caldo eccezionale e sosta a sonnecchiare di un’ora, fino all’arrivo si un escursionista e poi una comitiva di milanesi.
Purtroppo su tutto il percorso non si trova acqua, io alle 11 avevo già bevuto 3 litri!!
Discesa tranquilla e non troppo lunga, osservando l’Emilius, prossimamente su questi schermi.

foto su www.lafiocavenmola.it

Link copiato