Valle (Punta della) quota 2611 m SO da Alpe Devero

Valle (Punta della) quota 2611 m SO da Alpe Devero
La gita
larix66
2 01/05/2014
Accesso stradale
nessun problema
Osservazioni
Visto valanghe a pera esistenti
Neve (parte inferiore gita)
Primaverile/trasformata
Quota neve m
1700
Equipaggiamento
Scialpinistica

Gita interessante nella fase ascensionale, da dimenticare nella successiva discesa, con meta la cima quotata 2667 m e non la punta 2611 citata nell’itinerario.
Partiti con l’intenzione di raggiungere la Punta di Tanzonia, meta adatta alle condizioni attuali della neve dopo le recenti precipitazioni e conseguente aumento del pericolo valanghe, dopo aver costeggiato la dorsale sovrastante la Corte Corbernas decidiamo di cambiare obiettivo viste le condizioni meteo cambiate in fretta, prima del previsto. Raggiungiamo il pianoro superiore della dorsale citata e ci dirigiamo verso Est, dove una traccia esistente risale il pendio e conduce alla cresta Sud-Ovest della Punta della Valle. Raggiunto il filo di cresta, occupato da enormi cornici, attraversiamo orizzontalmente il pendio per portarci sotto le rocce della cima che decidiamo di salire direttamente sfruttando alcuni canalini che permettono di aggirare i diversi salti, non eccessivamente difficili ma esposti e formati da roccia friabile. Poco sotto la vetta ci spostiamo a destra e raggiungiamo l’ultimo tratto erboso della cresta che porta in cima. Per la discesa, preferiamo seguire la cresta Nord, innevata e con grosse cornici, fino a dove è possibile abbassarci sui ripidi pendii innevati che attraversiamo per riportarci agli sci lasciati sotto la vetta. La discesa potrebbe anche essere divertente, se non fosse per la visibilità pessima. Nella parte alta la neve è ancora in buone condizioni; appena ci abbassiamo in direzione del Corbernas troviamo neve marcia, nonostante l’ottimo rigelo incontrato alla mattina su tutto il percorso. La discesa è pura sopravvivenza, ancora una volta ci siamo “dilungati” troppo nella fase di salita e ora ne paghiamo le conseguenze. Gita comunque apprezzabile per quanto riguarda la salita, con una parte finale alpinistica breve ma intensa. I ripidi pendii affrontati, potenzialmente a rischio visto il bollettino odierno, si dimostrano comunque percorribili in sicurezza con i recenti apporti già scaricati quasi ovunque. Valida alternativa, leggermente più breve, alla Punta di Tanzonia, è consigliabile comunque in stagione non troppo avanzata, o prevedendo una partenza molto presto al mattino.

Gita in compagnia di Andrea e Patrizio in un Devero insolitamente quasi deserto nonostante la giornata festiva.

Link copiato