Val Noci Locus amoenus

Val Noci Locus amoenus
La gita
kaneski
4 14/06/2018

Nella mia collezione personale di rocce strane ( leggi fetenti) la marna ci mancava proprio. Esperienza bizzarra. Per chi non lo sapesse la marna è una roccia sedimentaria originata da depositi fangosi, una via di mezzo tra l’argilla e il calcare. Insomma è quella roccia scrausa che si vede un po’ dappertutto sull’appennino. Ma….Sorpresona. Qui la tettonica ha fatto sì che si disponesse su placche decisamente compatte. Il luogo è veramente ameno; la spittatura ascellare ( anche se quegli aggeggi artigianali su di una roccia così morbida creano un po’ di ansia); l’aderenza ottima; la gradazione molto consolatoria; molto solare al mattino, probabilmente in ombra il pomeriggio; alla fine si può fare il bagno nel lago .Luogo ideale per un’arrampicata plasir, per gli amanti della placca. Col Pier Berto abbiamo iniziato con qualche 5, visto che ci venivano un po’ troppo bene ci siamo lanciati sul 6a+ di “ghe pensu mi”, anche qui siamo passati un po’ troppo facilmente e qualche tacchetta “sembrava troppo bella per essere vera”. Nessun problema sui gradi basta capirsi. Alla fine esperienza molto positiva. Ritorneremo di certo

Link copiato