Uccello (Pizzo d’) Quando calienta il sol la nella placca

Uccello (Pizzo d’) Quando calienta il sol la nella placca
La gita
puzzole
3 03/06/2012

Materiale: 14 rinvii, cordini per arbusti e clessidre, qualche friend medio-piccolo
Attacco: dal primo fix di “Heidi”, seguire verticalmente i fix con placchetta color oro, prima sosta visibile dal basso una quindicina di metri più in alto
L1: solo il primo fix della via è utile, poi è più semplice e logico seguire il canale erboso proteggendosi sugli alberelli in loco (20m, 4a)
L2: placca di continuità su piccole prese e svasi (6c+/7a, A1, 6a obb., 50m)
L3: scendere qualche metro verso destra e risalire una bella, ma breve, fessura proteggibile, poi stupenda placca a tacche e fessure (6b, 40m)
L4: fessura iniziale con ottima clessidra al suo termine, poi placca ben ammanigliata (5b, non fatto sosta sullo spigolo dopo la cengia, 40m, ma proseguito in conserva fino all’attacco di Heidi, 80m)
Dall’attacco di heidi dalla cengia, scendere qualche metro verso sinistra, guardando la parete, sosta su clessidra fra blocco e parete (fix con placchetta color oro ben visibile a 2m circa d’altezza)
L5: due passi singoli non banali,intercalati da un bel diedro fessurato (6a, 30m)
L6: strapiombino poi bella placca (5b, 50m)
L7: placca un pò scivolosa con roccia non proprio bella (4b, 50m). Fare sosta sopra il terzo fix con placchetta color oro su di una buona cengia (tre vechi spit, sosta in comune con la Lodi-Carozzi)
L8: un passo non difficile dopo la sosta (4b) e poi proseguire facilmente lungo la cresta (1 vecchio chiodo a lama e 2 nuovi chiodi), in conserva (4b, 80m, sostare su ottimo spuntone)… Uscita originale della Lodi-Carozzi.
Proseguire poi facilmente lungo la cresta fino alla comoda sella. Da qui conviene seguire il facile canale subito sopra la cresta fino ad uscire a pochi metri dalla vetta del Pizzo D’ Uccello.
Discesa: per la via normale alla vetta

Bellissima giornata in ottima compagnia.
Bella via sicuramente da non sottovalutare.

Link copiato