Uccello (Pizzo d’) Parete Sud – Dove Osano i Peteri

Uccello (Pizzo d’) Parete Sud – Dove Osano i Peteri
La gita
lucai
2 07/11/2020

Per arrivare alla base del contrafforte sinistro ci sono nuovi bolli blu e una corda fissa. Dallo spiazzo sotto la parete (visibili gli spit di Profumo d’antico e bau bau bobi), invece che salire sulla trincea con l’altra nuova corda fissa, abbiamo attaccato un canale sulla sinistra, facendo due tiri cercando di seguire la roccia (IV, ma con l’erba un metro a destra). Presenti due soste di calata. Raggiunta la cengia intermedia, non ci siamo calati nel canale, ma con un altro breve tiro in traverso a sinistra siamo andati a sostare direttamente sotto il diedro del terzo tiro.
Da qui abbiamo fatto 4 tiri (secondo noi 5c il diedro, 6a lo strapiombo fessurato, 5a/IV dritto e traverso a dx, 5b/IV strapiombino e ancora in obliquo a dx), per poi proseguire fino in vetta lungo un bello sperone (passi di II, calcolare almeno mezzora dalla fine della via procedendo slegati).
Probabilmente è meglio concatenare come suggerito con un’altra via nella parte bassa del settore, e poi scendere dalla cengia in conserva. I primi due tiri non sembravano niente di imperdibile. Il diedro e il tiro successivo meritano, ma credo che sulla sud del Pizzo ci siano vie migliori, questa mi ha dato l’idea di essere un po’ forzata. Roccia ottima, utile qualche friend.

Splendida giornata autunnale, scalato in maglietta. Giusto un paio di brevi tratti un po’ bagnati, ambiente sempre meraviglioso. Grazie a chi ha risegnalato e attrezzato il sentiero d’accesso.

Link copiato