Tza Setze (Punta) da Pila, anello per le Punte Monpers, Grevon, Couis, Drinc, Pierre

Tza Setze (Punta) da Pila, anello per le Punte Monpers, Grevon, Couis, Drinc, Pierre
La gita
alexabis97
3 23/06/2018

Gita a due facce, a tratti veramente panoramica (in particolare dalla Pierre), ma sovente ‘rovinata’ dagli orribili impianti e dalla salita iniziale per la Pierre, a mio avviso piuttosto noiosa (ho seguito il percorso più lungo , in cui ci sono anche alcuni alberi da saltare).
Da Pila ho seguito un lungo tratto quasi in piano nel bosco , che poi passa oltre il percorso più diretto segnato nella traccia della gita e aggira la montagna, prima con un altro lungo tratto a mezzacosta nel bosco e poi, una volta raggiunto il sentiero proveniente da Ozein, sale per pratoni che si fanno via via più ripidi (in realtà il sentiero, poco chiaro in questo tratto, passava appena più a destra).
Dalla Pierre si prosegue sulla dorsale aggirando facilmente un piccolo nevaio, e attraverso una serie di saliscendi si percorre la dorsale fino all’arrivo della seggiovia Couis e al vicino e e scarnissimo bivacco Arno, con qualche breve tratto di sentiero ripido e stretto ma battuto. Da qui in pochi minuti si raggiunge la Piatta di Grevon, poi la Monpers con alcuni tratti abbastanza ripidi e stretti, attrezzati con una corda fissa che almeno in salita è superflua, e poi la Tseseche per tratti di pietraia e sfasciumi. Da qui, alle pendici di Punta Valletta, discesa verso Pila attraversando alcuni nevai rigolati dalla pioggia, molto scivolosi.
Giornata spettacolare e grandiosi panorami verso Grivola, Monte Bianco, Combin, Rosa e Cervino; vento moderato e aria frizzante sulla dorsale.

Tempi indicativi: 2h 45′ per la Pierre (percorso lungo), 2h-2h 15′ per la dorsale, 2h per la discesa a Pila

Link copiato