Tvrđava Sveti Andrija – Forte di Sant’Andrea da Perasto – Perast

Tvrđava Sveti Andrija – Forte di Sant’Andrea da Perasto – Perast

Dettagli
Dislivello (m)
741
Quota vetta/quota (m)
741
Esposizione
Sud
Grado
E
Sentiero tipo, n°, segnavia
mulattiera

Località di partenza Punti d'appoggio
bar e ristoranti a Perasto/Perast

Note
Salita continua su una ottima mulattiera austro-ungarica, purtroppo non ben mantenuta ma ancora in buono stato, che sale molto costantemente lungo il pendio assolato, con ottime viste sulle bocche di Cattaro/Boka Kotorska.
Consigliato in inverno e nelle mezze stagioni in giornate non troppo calde.
Avvicinamento
Dal parcheggio all'estremità orientale di Perast (lato Kotor, per intenderci) camminare lungo la strada verso il paese per poche decine di metri. Presso un monumento si trova una traccia con segnavia che prende a salire fra la vegetazione.
Descrizione

Dal punto di partenza si sale e in due minuti si raggiunge la Jadranska Magistrala che aggira Perast. La si percorre a sinistra e dopo 200 metri si trova a destra il cartello che indica la meta.
Si prende il sentiero, che presto si rivela una mulattiera in qualche tratto crollata ma in gran parte con i muretti a secco ancora ben conservati.
Si supera un primo tratto con tornanti ravvicinati e vegetazione piuttosto invadente, poi si va verso nord est con diagonali più prolungati e mulattiera meglio percorribile.
Si supera una chiesetta con il tetto sfondato, e poco oltre bisogna prestare attenzione a tenere la destra (nonostante i segnavia è facile finire su una traccia di pastori che va a sinistra).
Con altre serpentine ed infine un lungo ultimo diagonale verso destra si raggiunge il forte, in ottima posizione panoramica sulla baia, e sulle altre montagne limitrofe (Lovcen e Orjen).
Discesa per la via di salita, oppure possibili connessioni verso Orahovac o Risan, tramite l’alta via Orjen-Lovcen.

Proponi una modifica all'itinerario
scrivendo a redazione@gulliver.it
il-bruno
29/03/2015
6 anni fa
Link copiato