Tresenta (la) da Pont Valsavarenche

Tresenta (la) da Pont Valsavarenche
La gita
sergio1941
3 19/06/2015

Sia l’avvicinamento che la gita si sono svolte in un clima torrido,nebbioso e qualche piovasco.La Tresenta anche il giorno della gita,19 giugno,è sempre rimasta nascosta e avvolta dalle nebbie.

Classico itinerario,non mutato rispetto al passato, con la neve che inizia copiosa all’altezza del Ciarforon.Neve molto bagnata in cui sprofondano anche i mingherlini.Se non avviene qualche buon rigelo notturno conviene lasciar perdere questa meta.Troppi gli ometti che nella parte bassa della morena creano soltanto confusione indirizzando qualche turista verso il colle.

In vetta insieme a Franco e Mirella con il capo gita Bruno dopo tanta fatica nell’abbondante neve marcia che ha allungato i normali tempi di salita e con un vento in vetta da portar via e freddo .Purtroppo è mancato lo spettacolo di una bella giornata con le stupende vedute sul Granpa e il Ciarforon e quant’altro intorno si può ammirare.Io e Bruno siamo tornati lassù dopo sei anni e qualche acciacco in più e ce la siamo cavata ancora bene..Formidabile la coppia Franco-Mirella alla loro prima Tresenta.

Link copiato