Tre Denti di Cumiana e Monte Brunello da Ciom

Tre Denti di Cumiana e Monte Brunello da Ciom
La gita
lucabelloni
3 06/01/2019

Piacevole sgambata fatta in una giornata fredda in pianura, ma tiepida in quota. Purtroppo l’itinerario si svolge in buona parte nel bosco, quindi non è adattissimo per l’inverno, però oggi la temperatura era decisamente piacevole anche all’ombra. Fatto l’itinerario descritto con partenza da Ciom e seguito il sentiero 002 fino al Colle della Bessa, salendo sia al Dente Orientale che al Centrale, entrambi raggiungibili con qualche breve passo su roccia facilitati da gradini metallici e corde fisse. Tornati al Colle, abbiamo intrapreso la traversata al Monte Brunello; questo è senza dubbio il tratto più delicato dell’intero itinerario, svolgendosi su sentiero stretto e scomodo e terreno abbastanza insidioso (terreno abbastanza scivoloso e alcuni brevi tratti su grossi massi accatastati)…la traversata è assolutamente da evitare con terreno bagnato o presenza di neve e ghiaccio. Arrivati in cima al Brunello le difficoltà finiscono e la discesa è facile e scorrevole (un po’ di attenzione solo ad alcuni tratti dove si affonda nelle foglie fino al ginocchio).
Il dislivello complessivo secondo me è superiore agli 800 m dichiarati e si avvicina ai 1.000 m includendo tutti i saliscendi.
Giornata splendida e non troppo fredda, un po’ di vento in quota ma niente di fastidioso…panorami limitati in basso, bellissima visuale dalle cime quasi a 360° su buona parte dell’arco alpino e sulla pianura. Parecchia gente ai Denti, nessuno nella traversata al Brunello…in compenso lungo la discesa abbiamo visto un cinghiale bello grosso!!!
Sentieri molto ben segnalati; l’ambiente purtroppo risente parecchio dei terribili incendi dell’autunno 2017 e ovunque è pieno di alberi bruciati e/o caduti, e spesso anche il terreno sembra quasi carbonizzato…

Link copiato