Titani (Parete dei) Titanic

Titani (Parete dei) Titanic
La gita
sergio
4 26/07/2009

Via particolare. Spittatura minimale.
Nelle prime lunghezze, sono presenti da 1 a 3 spit per tiro, ma è possibile integrare con ball nut piccoli e/o friend medio-piccoli, anche se non ovunque. Fa eccezione il 3° tiro, che è in comune con “Venus…”.
Nei successivi due tiri di placca (dopo la cengia) non si riesce a mettere granché. In certi punti la spittatura, in caso di volo, è pericolosa poiché la distanza fra le protezioni è davvero ampia. Prescindendo dalle capacità fisiche e mentali dello scalatore, che può trovare duro o banale il passaggio, in caso di volo si finirebbe sulla cengia. Soste a spit, anche se alcune con placchette artigianali leggermente arrugginite.
Il tiro di 6c è invece spittato vicino, ed è quasi azzerabile.
L’ultimo tiro ha 2 spit ma è ben proteggibile.
Forse l’obbligatorio è 6b, visto che sui tiri 7 ed 8 azzerare è impossibile, ma effettivamente cambia poco….

Via piacevole, anche se qualche spit in più sulle placche non avrebbe guastato (sempre a nostro modesto ed opinabile giudizio).
Partiti con altri progetti, a causa delle nuvole del mattino poi rivelatesi velature di passaggio, abbiamo ripiegato su questa via.
Sul sesto tiro abbiamo avuto le nostre difficoltà, ma grazie al supporto della cordata che ci seguiva (Flaviano, Gerard, Nicolò) che ringraziamo, le abbiamo superate.
Roccia splendida e panorama sempre ameno.
Tolti i punti pericolosi, è una via piacevole e molto consigliabile.

Link copiato