Timun (Pizzo) o Pizzo di Emet da Macolini

Timun (Pizzo) o Pizzo di Emet da Macolini

Dettagli
Dislivello (m)
1553
Quota partenza (m)
1656
Quota vetta/quota (m)
3209
Esposizione
Nord-Ovest
Difficoltà sciistica
BS

Località di partenza Punti d'appoggio
Cap. Bertacchi 2172 m

Note
Il problema della salita dal versante italiano è costituito dal tratto sottostante alla Capanna Bertacchi che richiede condizioni di neve molto sicure (tarda primavera) od assenza quasi completa di neve cosi da poter percorrere comodamente a piedi il se
Colico-Chiavenna-Madesimo-Macolini (TCI f. 2).
Descrizione

1° giorno. Dalla fraz. Macolini proseguire fin sotto alla Capanna Bertacchi.
È prudente aspettare che il ripido sentiero a destra del torrente Scalcoggia sia privo di neve.
Superato il ripido salto, attraversare il torrente e raggiungere la capanna situata sulla riva ovest del Lago di Emet.
2° giorno. Dal rifugio portarsi al Pass da Niemet (2295 m).
Proseguire aggirando la vetta sul versante svizzero fino a raggiungere il Gletscher da Niemet. Risalire il ghiacciaio fino alla rampa finale (normalmente da percorrere in ramponi) adducente alla vetta.

discesa:
Per l’itinerario di salita.

Proponi una modifica all'itinerario
scrivendo a redazione@gulliver.it
Cartografia:
CNS f. 267 San Bernardino; IGM f. 6 Passo di Balniscio; Kompass f. 92 Chiavenna-Val Bregaglia
gulliver
03.11.2007

Condizioni

Link copiato