Thures (Colle di) e Lago Chavillon da Bardonecchia, discesa su Nevache e Colle della Scala

Thures (Colle di) e Lago Chavillon da Bardonecchia, discesa su Nevache e Colle della Scala
La gita
lucabelloni
4 26/08/2019
Equipaggiamento
Full-suspended
Traccia GPX
Colle di Thures da Bardonecchia - anello da Nevache e Colle della Scala

Bel giro sfruttando un lunedì libero. Partenza alle 9,30 dal parcheggio di Campo Smith, salita su asfalto fino alle Grange di Valle Stretta veloce e scorrevole, incontrate parecchie auto che salivano. La salita dai rifugi al Colle di Thures è piuttosto dura e non interamente ciclabile. La prima rampa fino al ponticello è durissima ma si fa quasi tutta in sella a parte gli ultimi 50 metri troppo pietrosi. Il sentiero presenta pendenze sostenute ma quasi sempre ciclabili, il problema sono le tante radici e pietre che costringono a scendere ogni tanto di sella, e anche alcuni tornanti che sono troppo stretti per essere ciclati in salita. Cmq, con buona gamba si può fare in sella al 70-80%, di più credo sia impossibile. Bellissimo il panorama al colle, con una giornata così il paesaggio era da cartolina.
Discesa su Nevache seguendo l’opzione B indicata nella descrizione. Prima parte fino agli Chalet de Thures facilissima, su sentiero poco ripido nei prati, poi la pendenza aumenta e la discesa si fa più impegnativa anche per il fondo abbastanza smosso che richiede attenzione e una discreta tecnica. Alcuni tornanti sono abbastanza stretti e abbastanza esposti; noi al bivio a quota 1.910 m circa ci siamo tenuti sulla “rive droite”, poi dove il sentiero si trasforma in stradina abbiamo preso a destra (cartello indicatore giallo) facendo la variante per lo Chalet Forestier…traverso iniziale bellissimo, poi ultima sezione con tornanti molto stretti prima di ritornare sulla sterrata che in pochi minuti arriva alle prime case di Nevache. Breve e veloce risalita su asfalto fino al Colle della Scala, poi per attraversare il pianoro abbiamo sfruttato i sentierini che corrono paralleli alla strada. Discesa su asfalto per circa 200 m di dislivello, poi quasi in vista di Pian del Colle abbiamo preso un bel sentiero sulla destra (2-3 alberi caduti all’inizio, poi bello e pulito) e da qui, sfruttando sterrati, sentieri e un tratto del bike-park siamo arrivati praticamente all’auto su single-track.
Giro molto bello dal punto di vista ambientale…l’altipiano del Col di Thures è splendido specie in giornate come oggi. Con le varianti apportate nella discesa il dislivello ammonta a circa 1.120 metri con 30 Km di sviluppo. Apparentemente il dislivello sembra contenuto ma la salita su sentiero dai rifugi al Colle di Thures è parecchio impegnativa e alla fine si fa sentire. Discese belle e mai troppo impegnative, peccato i quasi 200 metri su asfalto dopo il Colle della Scala, in compenso molto divertente la parte finale da Pian del Colle a Bardonecchia che unendo vari sentieri consente di arrivare fino al parcheggio senza praticamente toccare asfalto.
Nonostante fosse un giorno in settimana, parecchia gente a piedi lungo tutto l’itinerario.
Inserita traccia GPS.

Link copiato