Barasson (Tête de) da Eternon

Barasson (Tête de) da Eternon
La gita
old-bear
3 04/01/2013
Osservazioni
Nessuno
Equipaggiamento
Scialpinistica

Di nuovo Barasson. E di nuovo vento… Partenza da Eternod poco prima delle 9 e salita sul tratto di poderale battuta per lo più da ciaspole fino ai pendii aperti sotto l’alpeggio. Appena superato il ponticello sul torrente ci dirigiamo sulla destra e, passando davanti all’alpeggio di Barasson, ci si inoltra nel vallone omonimo tenendo il fondo valle. Il vento dal colle è gia sostenuto, la traccia di salita è coperta dalla neve ventata ma il lungo avvicinamento verso i tratti più ripidi scorre via bene. Giunti alla prima breve balza saliamo sulla destra orografica del vallone e, prendendo quota, ci portiamo nel centro dove la pendenza è meno sostenuta. La neve, anche se ventata e con evidenti accumuli, è stabile e si sale senza problemi fino all’ultimo ripido pendio, circa 100 metri, che sbuca direttamente sul colle. Qui il vento è molto forte e abbiamo qualche problemino di aderenza nel ripido su alcune placche dure di crosta ventata. Sbuchiamo comunque in cresta e saliamo i 50 metri fino alla Testa di Barasson sci ai piedi, con la nuvola che ci copre e il vento che non molla un secondo. E non è il caso di perdersi a guardare il panorama, via le pelli e si scende. Discesa su neve fortemente ventata che passa da crosta dura ad accumuli a crosta non portante, comunque sciabile con un po’ di cautela fino all’alpeggio. Da qui alla macchina neve molle. Nessuno sci alp sul versante italiano mentre parecchi al colle dalla parte svizzera. L’ambiente è veramente bello soprattutto nella parte alta, peccato per i tralicci sulla Costa di Barasson che sono proprio uno scempio.

Bella gita sci alp in compagnia di Monica sempre presente e in ottima forma.

Link copiato