Tantanè (Monte) da Artaz, anello per il Lago Croux

Tantanè (Monte) da Artaz, anello per il Lago Croux
La gita
francoa
4 03/07/2010

Partiti da parcheggio di Artaz 1720m sul sentiero n.4 (e n.6) che sale verso nord est e passa dall’alpe Novales 1880m e prosegue in dir sud sino all’alpe Chancellier 2147m dove cambia direzione per la nord nord est e guadagna la cresta della morena per proseguire sulla dorsale sino alla punta 2734m.

Con [email protected] e [email protected] oggi, oltre alla salita al monte Tantane da questo lato (non ancora fatto), avevamo l’obbiettivo di cercare l’insediamento Neolitico (mancato tempo addietro) siamo quindi ridiscesi per la stessa dorsale e di li a poco dall’alto è stato facile individuare l’insediamento (in basso a dx ai piedi dello sfasciume) e approcciarlo abbandonando la dorsale per percorrere il sentiero natura (quello più alto che incrocia la dorsale a quota 2380m (l’altro a quota 2277m è troppo basso e porta fuori zona).
Visitato l’insediamento che si trova a poche decine di metri sulla dx del sentiero (n.10 non numerato sulla cartina) si prosegue per il sentiero sino ad incrociare la poderale 2260m che sale da Pilaz a Champlong (e oltre). Percorsa la poderale verso sx (sent n.2) sino a Pilaz, poco prima del colle sulla sx parte il sentiero n.3 che passando di lato al lago di Croux prosegue tagliando i pascoli sino a raggiungere il parcheggio.

Cartografia: Valtournenche monte Cervino n.7 1/25000 ed: l’Escursionista Zavatta
Vedi anche: Guida dell’escursionista – Le Valli del Cervino escursione n.58 ed: Zavatta

Giornata caldissima, con qualche nuvola di passaggio e qualche lieve temporale sul rientro (solo per farci fare un paio di “bùta e gàva”) sentiero sempre ben segnato e marcato. Vale veramente la pena passare a vedere l’insediamento Neolitico (oggetto di ricerca in questo periodo) e rientrare per questo sentiero.

Un saluto alla decina di escursionisti trovati sul percorso e in vetta, alcune dei quali al rientro hanno optato per percorrere la dorsale verso lo Zerbion e richiudere l’anello dal sottostante valloncello

Link copiato