Stagno (Pizzo) da Fondighebi, anello per il Monte Cimone

Stagno (Pizzo) da Fondighebi, anello per il Monte Cimone
La gita
dutur
4 13/10/2012

Giornata umida, piovosa e fredda. Abbondanti scrosci di pioggia e nebbie.

Arrivati a Scaredi decidiamo di tentare lo Stagno. Seguendo il sentiero per Straolgio, si individuano isolti bolli rossastri e frecce che portano su per il crinale. Salita erta fino in cresta allo straolgio per poi traversare allo Stangno. Lungo la cresta rocciosa ci siamo abbassati sui sentierini sottostanti per aggirare alcuni tratti rocciosi.
Dalla cima dello stagno a seguito della fitta nebbia abbiamo preso la cresta sbagliata (cresta ovest) proseguendo fino alla Punta dei Diosi sempre nella nebbia. Ad una forcella (prima della bocchetta di Vald) ci siamo abbassati per un canale e macereti fino all’alpe Bondolo (1598) per poi risalire su sentiero difficilmente individuabile verso il Passo di Cavalla. Facile discesa a Fondi.

Visita ad una parte romita e selvaggia della val grande. Molto bello ma sentieri poco evidenti e segnaletica assolutamente insufficiente.

Con Max in grande spolvero per questa bella e faticosa avventura

Link copiato