Specchio di Iside Spigolo dell’incomunicabilità

Specchio di Iside Spigolo dell’incomunicabilità
La gita
maxdp
4 01.06.2020

Bellissima via, ma ormai con la premiata ditta Enrico & c. si va davvero sul sicuro! Itinerario articolato ma al tempo stesso logico, non lunghissimo ma che regala davvero dei bei passaggi in ogni lunghezza.
Attacco nel punto più basso dello spigolo, poco prima della spazzola di “Titanic”, si vedono tutti gli spit di L1 e la caratteristica “orecchia” di uscita. Qualche friend medio-piccolo su questo tiro può servire.
L2 molto bella con un passo veramente tecnico, di movimento, ci è piaciuta molto. Tiro molto ben protetto, friend inutili (semmai un 1 o 0.75 per l’uscita).
L3 molto articolato, da proteggere con friend medio piccoli fino al primo spit poi ben protetto. Molto divertenti i passaggi di qua e di là dallo spigolo, richiedono un pelo di intuito. Occhio al tiraggio delle corde nel traversino finale.
L4 ancora molto bella, la fessura che porta in sosta è da proteggere con friend medi (unico tiro in cui veramente sono essenziali le protezioni veloci)
L5 corto ma carino. Volendo da qui si può continuare su Titanic fino in cima.

Discesa S5-S3 e S3 terra come da relazione.
Roccia stupenda ma a Sea non è una novità. Gradi giusti, ma non farsi spaventare troppo perchè sono molto compressi in singoli passi peraltro protetti quasi sempre dagli spit.

Con Cate di nuovo nella magica Sea. Il fiume si guada solo per metà poi si possono collegare un po’ di isolotti di sabbia e pietre per arrivare dal lato dx orografico.

Link copiato