Soliva (Cima) da Vedello

Soliva (Cima) da Vedello

Dettagli
Dislivello (m)
1680
Quota partenza (m)
1032
Quota vetta/quota (m)
2710
Esposizione
Nord
Difficoltà sciistica
OS
Difficoltà alpinistica (se pertinente)
PD+

Località di partenza Punti d'appoggio

Note
Accesso stradale / trasporti pubblici : Milano-Sondrio-Piateda-Vedello-(Val Venina/Val di Scais).
Materiale particolare / precauzioni : Utili i ramponi per fare la cima.
Descrizione

Salita: da VEDELLO 1032 m seguendo la strada, con alcuni tornanti, raggiungere AGNEDA 1228 m. Dopo il paesino si percorre tutta la piana.
Al suo termine sale la strada che con numerosi tornanti raggiunge il muro della diga del LAGO DI SCAIS 1494 m. Costeggiando il suo lato destro (SW) quasi in piano, arrivare all’imbocco della VALLE DI VEDELLO (a destra; SSW). Passata la vecchia teleferica delle miniere di uranio (tettoia), si prosegue in direzione del PIZZO DEL SALTO 2665 m e si raggiunge la BAITA CORNASCIO 1599 m.
Avvistare un muro di cemento in alto a sinistra (miniere chiuse). Proseguendo per la strada si arriva poco a destra (W). Raggiunta una piccola piana a 1950 m c. l’itinerario inizia a salire per una ripida valletta, passando a sinistra (E) delle rocce basali del PIZ CAVRIN 2547 m. In direzione ESE raggiungere la q. 2294 m (tratto più ripido). Seguire tutto questo vallone (compreso fra il PIZ CAVRIN e la Q. 2647 m a destra e la CIMA SOLIVA 2710 a sinistra) con pendenze sempre sostenute; a circa 2500 m la pendenza diminuisce, raggiungere la sella a 2600 m c. Dalla sella alzarsi lungo la dorsale SW della CIMA SOLIVA fin dove è possibile con gli sci poi a piedi. Per alcune facili roccette, a tratti un po’ friabili, in circa 20 minuti si raggiunge l’ampia cima, dove ci sono 3 ometti monumentali.
Discesa: per il medesimo itinerario.

Proponi una modifica all'itinerario
scrivendo a redazione@gulliver.it
Cartografia:
IGM 1:25000 fg. Piateda 18 ll NE e fg. 18 ll SE Pizzo del Diavolo
angelo4225
24.12.2005
15 anni fa

Condizioni

Link copiato