Siula (Punta della) da San Giacomo

Siula (Punta della) da San Giacomo
La gita
pulici
5 09/11/2013
Accesso stradale
no problem

Percorso che compendia tutto quanto di più serio possa offrire una gita escursionistica. La risalita del canalino erboso comporta, prima di raggiungere il boschetto di ontani, alcuni traversi esposti, sconsigliabile in caso di bagnato o fango. Pietraia nella conca che precede la cresta non disagevole (massi rugosi e stabili). Divertente il breve e unico tratto di facile arrampicata prima della cresta medesima, cha va preferibilmente seguita fino allo spuntone che fa virare brevemente a dx per poi approdare alla prima vetta (ometto, non la più alta). Vale la pena proseguire brevemente oltre la cuspide più elevata (la seconda) per ammirare i due laghi del Gelas. Rientrati in anello ripercorrendo la cresta di salita e prolungando alla Pantacreus, per poi divagare a dx verso il vallone Colomb e il pian Razur non appena il pendio, divenuto totalmente erboso senza salti di roccia, lo consente (ca 1/2 h di cresta dalla Pantacreus)

Meteo ottimo e mite per la stagione, ma vento teso e freddo in cresta. Ambiente selvaggio quant’altro mai nel bel mezzo delle Marittime, con luci formidabili. L’impegno complessivo spiega la ben scarsa frequentazione di questa appartatissima montagna (solo 1 annotazione sul quaderno nel 2013!). La traccia di salita è molto flebile ma percepibile fino al pendio che precede il lago. Certamente pericoloso in caso di nebbia.
Con gli evergreen Enzo, Paolo e Rodolfo, che a breve resteranno disoccupati avendo sommitato in zona tutto il sommitabile e dovranno trasferirsi in Lombardia o quanto meno in Ossola.

Link copiato