Serrafredda (Paretone di) – L’Arcangelo Gabriele

Serrafredda (Paretone di) – L’Arcangelo Gabriele
La gita
enzo51
3 11.10.2020

Non vi e’ alcun dubbio sul fatto che sia una via storica. Lo testimoniano i pochi spit di stampo artigianale di profilato a L di Gabriele, naturalmente arrugginiti di un trentennio fa..tuttavia affidabilissimi. Invasione di spit recenti a disegnare nuove linee anche su questa parete. Facile quindi venir tratti in inganno e finire su altre vie, dove poi scopri che passare non e’ poi cosi semplice, in quanto oltre ad essere dure di per se come vie’, la protezione non e’ pienamente garantita essendo la spittatura decisamente ariosa, troppo per i miei gusti.
Quando ti trovi davanti a un 6a+ all’inizio della quarta Lunghezza, senza il chiodo dove serve ma che non c’e’ e, senza appigli per ribaltarti sopra che non si trovano, inevitabile ricorrere a degli stratagemmi per comunque avere ragione del ,passaggio..come? semplice, con un aggiramento sulla sx, per comunque arrivare in qualche modo sul sommo del paretone, e alla prima sosta attrezzata che ti balza all’occhio (scoperto poi essere quella sulla verticale della zanzara del fiele), approntare tutta una serie di doppie da 30m all’incirca in numero di 5 (la terza completamente staccata dalla parete). Ultime due dalla cengia in comune con le due vie piu’ classiche di questa tutto sommato bella parete, ubicata in bella posizione a meta’ strada sul sentiero al passo Sella arrivando da Pian Coumarial.

Con Chopin.

Link copiato