Sentiero Bove

Sentiero Bove
La gita
lorenz-lorenz
5 19/10/2014

Come già detto nella descrizione dell’itinerario ribadisco l’impegno necessario.
La gita è stata suddivisa in 2 gg e mezzo: Prima mezza giornata da Cicogna alla cappella/ricovero della Marona; secondo giorno dalla Marona a Scaredi; terzo giorno da Scaredi a Cicogna. E’ possibile personalizzare il giro aggiungendo alcune cime: noi siamo saliti anche sulla Laurasca e l’intenzione era di concludere il giro passando per la cima Sasso però ci siamo abbassati troppo sui pratoni di ghina e siamo finiti a Cavrua.
Abbiamo trovato in alcuni passaggi esposti a Nord (soprattutto la cresta N dello Zeda) la roccia molto umida e questo ha complicato la progressione. Mi viene difficile descrivere l’itinerario data la numerosissima varietà di ambienti che si attraversano: dai fitti boschi di latifoglie al pulito sottobosco delle faggete, dalle rocciose creste dolomitiche agli infidi passaggi a mezzacosta su erba…
Incredibili le strette del casè, emozionanti i passaggi sulla corona di Ghina, suggestiva la salita al monte Torrione, panoramicissime alcune cime sconosciute ai più…
Mi sento di consigliare di spezzare l’itinerario in più giorni sia per lo sviluppo e il dislivello da affrontare sia per godere appieno dell’ambiente. Farlo in giornata sarebbe solo un atto sportivo… Secondo me è bello farlo con lo zainone pesante e bello grosso in modo da riuscire a riempirlo di emozioni da portare a casa…
Sono queste Gite che mi confermano che non esiste solo l’alta quota o gli itinerari più blasonati…

in compagnia di Federico che ringrazio.

Link copiato