Scorpione (Placche dello) Scorpione Rosso

Scorpione (Placche dello) Scorpione Rosso
La gita
block65
2 11/09/2013

Alla ricerca delle ultime vie mancanti nella bassa Valleé, andiamo finalmente a vedere questo itinerario, beneficiando di un clima fresco e ventilato. La via presenta qualche passaggio carino, ma si “esaurisce” praticamente dopo il primo tiro. Passo chiave dove chi è abituato ai 6a generosi forse tribolerà un pò. Si risolve comunque agevolmente grazie ad una tacchetta poco individuabile sulle prime e a un brevissimo appoggio di precisione sull’avampiede destro. Poi la via va inspiegabilmente a salire uno spigolo arrotondato che borda il placcone sulla destra, con fondo talvolta terroso e un pò disturbato dalla vegetazione. Sarebbe a mio avviso stato possibile salire diritti sulla placca con difficoltà più continue di 6b/6b+, ma è vero che la via sarebbe riusltata parecchi disomogenea. Qualche bel passo si trova comunque anche sullo spigolo. Brevi passi iniziali interessanti, dove il 5b è magari anche qualcosina di più e poi la via diviene veramente elementare, anche se sempre piacevole. Ancora un breve passetto nell’ultimo tiro che qualcuno non avvezzo allo spalmo troverà un pò problematico ma stiamo comunque parlando di gradi molto facili. Discesa rapida in doppia. Accesso un pò così, anche se noi l’abbiamo trovato subito. Dal cimitero seguire la provinciale fino al cartello Vivai Gramony, poi seguire la strada asfaltata che costeggia l’ingresso e il fianco di una centrale. Raggiungere la “casa gialla”, quindi la fatidica cisterna all’incrocio (che prima o poi magari toglieranno). Dall’ingrocio contare circa 20/25 passi e sulla sinisstra si nota uno slargo terroso-erboso sul cui lato destro vi è un filare delle Vigne. Qui parte un traccino poco evidente (fatto ometto) che raggiunge dei muretti quindi una placchetta con gradini scavati. Salire al meglio fino a una pianta di fico, quindi a destra per traccino su pietre; poi a sinistra nella vegetazione che si infittisce, reperendo un impluvio-canale a fondo ghiaioso e sassoso. Lo si risale interamente (qualche ometto) giungendo all’attacco della via.

Link copiato