Scala (Bocca di) dall’Orecchiella

Scala (Bocca di) dall’Orecchiella
La gita
aldogiovannini
3 22/02/2004
Osservazioni
Visto valanghe lastroni esistenti

III uscita del corso-base di scialpinismo CAI Lucca. Colto breve intervallo tra 2 fasi della perturbazione sciroccale sahariana (quella del 21, che ha tinto la neve di rosso, e quella del 22 sera, che l’ha “lavata”). Risalita dal Fontanone con 3 fuori-strada la rotabile per Foce di Campaiana – a tratti ancora innevata in abbondanza – fino alla sella di Lamarossa (m 1.370 s.l.m.), quindi con pelli lungo strada fino alla torbiera delle fonti di Lamarossa e, da lì, per mulattiera nel bosco su neve dilavata e compattata in firn rosso dalla pioggia, con spessori tuttavia ancora notevoli: oltre 1 m, sovente fin sopra la prima biforcazione dei faggi! Usciti dal bosco al colle di San Martino (m 1.655) si è superata una breve rampa con tracce dell’incipiente distacco di un’enorme valaga a lastroni, crepacciata e adagiata contro gli alberi, ma ormai stabilizzata dalla rapida imbibizione piovana, che l’ha trasformata in firn. Si è infine proseguito lungo le gobbe della cresta Sud, a tratti scoperta dalla neve, zig-zagando nella nebbia lungo le lingue residue fino in vetta (m 1.846); discesa poggiando sul fianco Ovest della cresta, meglio innevato, poi nel bosco lungo le tracce di salita fino alle auto. Otto partecipanti, tra istruttori, allievi (pochi) ed aggregati.

Link copiato