Sbarua (Rocca) Vena di Quarzo

Sbarua (Rocca) Vena di Quarzo

Dettagli
Altitudine (m)
1100
Dislivello avvicinamento (m)
200
Sviluppo arrampicata (m)
20
Esposizione
Sud-Est
Grado massimo
5a
Difficoltà obbligatoria
5a

Località di partenza Punti d'appoggio
Rigugio Melano

Note
G. Boccalatte - E. Ellena, 1929.

ATTENZIONE: via attrezzata con un solo spit al centro della placca!
Descrizione

ACCESSO:
Per il sentiero che dalla base del settore “Normale” porta sino al colletto sopra le “Placche Gialle”.
Aggirare sulla destra un ammasso di lame rocciose accatastate contro l’evidente placconata solcata da una vena quarzifera nella parte centrale. Risalire le lame per facili salti di roccia, nome all’attacco della via.

DESCRIZIONE:
Storico monotiro su placca abbattuta segnata da un’evidente vena di quarzo, aperto nel ’29 dalla cordata Boccalatte-Ellena.

DISCESA: in moulinette.

Proponi una modifica all'itinerario
scrivendo a redazione@gulliver.it
Bibliografia:
Giustetto Renato, Scarca Giulio, Rocca Sbarua (guida CD-ROM aggiornata a Maggio 2008)
10/11/2016

Nelle vicinanze Mappa

5 anni fa
6 anni fa
7 anni fa
9 anni fa
11 anni fa
12 anni fa
40 anni fa
Link copiato