Sasso Lanzone (cima) Il Sentiero degli stambecchi

Sasso Lanzone (cima) Il Sentiero degli stambecchi

Dettagli
Dislivello (m)
1300
Quota partenza (m)
2012
Quota vetta/quota (m)
2826
Esposizione
Tutte
Grado
EE

Località di partenza Punti d'appoggio
Capanna Bovarina

Note
Il "Sentiero degli Stambecchi" è stato declassato da T4 a T3 alcuni anni fa. Ciò non ostante, a mio avviso il tratto in cresta al Sasso Lanzone, anche con le cordine presenti, richiede assenza di vertigini, e passo estremamente sicuro.
Descrizione

Da Pian Geirett si prende in direzione del Pass Uffiern (Q2628), che segna il confine tra Ticino e Grigioni, caratterizzato da un bel laghetto. Il sentiero di salita abbandona l’erba, per entrare nello sfasciume che si troverà quasi fino al lago Retico.

Dal passo si volta a sinistra, e si ascende il crinale che porta alla cresta del Sasso Lanzone, cresta che somiglia alla schiena di uno stegosauro. Il tratto è di circa 800 metri, poi ad un piccolissimo avvallamento, dove termina il Sasso Lanzone e inizia la Cima di Garina si volta a sinistra, e con l’ausilio di una serie di cordine fisse si scendono diverse decine di metri in pochi minuti.

Guadagnate le pendici della Cima di Garina si inizia la circumnavigazione (in senso orario) che porta ad un poggio, con discesa in un canalone verso il lago Retico (Q2372). Poi, dalla terrazza del lago, lungo prati pascolati si scende ulteriormente per arrivare alla capanna Bovarina (Q1870).

Da qui discesa agevole a Ronco di Gualdo (Q1573), e Campo Blenio poi (Q1240).

Proponi una modifica all'itinerario
scrivendo a redazione@gulliver.it
upthehill
26/07/2018
2 anni fa
9 anni fa
Link copiato