Saint Michel (Pointe) da Vallon St.Anne

Saint Michel (Pointe) da Vallon St.Anne

Dettagli
Dislivello (m)
1620
Quota partenza (m)
1900
Quota vetta/quota (m)
3252
Esposizione
Nord
Difficoltà sciistica
BS
Tipologia
Altro

Località di partenza Punti d'appoggio

Avvicinamento
Da Modane salire sulla statale RN6 verso Villarodin e poco dopo aver superato questo abitato, in un tratto rettilineo prima del Pont du Nant, imboccare a destra una sterrata che sale nella foresta verso La Repose.
Note
itinerario di stampo classico, assai lungo, che risale un bel vallone. Sciistico sino in cima. Con la combinazione della Pointe de Courousse 2.998, si effettua una discesa spettacolare sul ripido pendio nord di quest'ultima cima.
Effettuabile non appena sono chiusi gli impianti di La Norma e con la sterrata della Repose percorribile almeno fino alla Chapelle Ste Anne.
Descrizione

In auto raggiungere la Chapelle Ste-Anne (1.676 m); a causa di una costiera instabile di massi occorre parcheggiare e proseguire a piedi sulla strada sterrata EDF scavata nella scogliera (prestare attenzione ad eventuali cadute di massi sul percorso), poi attraversare il Pont Sainte-Anne e raggiungere lo Chalet de Longe Côte (2.013 m.). Vi è la possibilità di tagliare alcuni tornanti attraverso diverse scorciatoie salendo nella pineta. Dopo Longe Côte, attraversare il ruscello du Fond preferibilmente attraverso la passerella situata al punto 2.076 m. (diversamente si può anche attraversare più in alto nel vallone ma il passaggio è esposto, ripido, orientato verso sud direttamente verso il torrente; coltelli indispensabili); dalla passerella salire una 70ina di metri poi attraversare verso sinistra sotto le casette Le Fond.
A questo punto è anche possibile giungere con questo altro itinerario: dalla Chapelle Ste Anne, se la strada è sgombra, proseguire in auto sulla sterrata verso l’Eurette fino alla piazzola 1.759 m. nei pressi della Fenetre EDF, quindi salire sul sentiero (itinerari della Pointe Paumont e Pierre Menue) verso l’Eurette e proseguire su questo attraversando tutto il ripido versante fino al passaggio sulla presa d’acqua (Prise d’Eaux) m. 1.990, attraversare il corso d’acqua e salire fino ad incontrare il sentiero nella Foret de Montonaz e proseguire su di esso a sinistra raggiungendo le casette Le Fond.
Continuare a lungo nel vallone, prima sulla sponda a destra poi nella comba del torrente du Fond in direzione SE, rimanendo sotto le pendici nord della Pierre Menue (Aiguille de Scolette), passare alle quote 2.380, 2.459 e raggiungere la quota 2.529 m. dove appare di fronte la Roche du Courousset. Da questo punto è possibile passare sia nella comba a destra, oppure salire in quella a sinistra lungo la quale si attraversa sotto il Passage du Fond Sud (altra possibile gita) aggirando in tal modo sia da una parte che dall’altra la Roche de Courousset per pervenire poi al residuo del Glacier de Pierre Minieu, raggiungere il Passage de Courousset (3.139 m), quindi attraverso la cresta in breve si giunge alla cima (3.252 m). Conviene portare ramponi e piccozza.
Discesa sull’itinerario di salita; é anche consigliabile un’opzione aggiuntiva: scendere dalla vetta fino ai ripiani a 2.800 c, poi salire all’elegante cima Roche du Courousset 2.998 m. (200 mc .c) e da questa scendere il bellissimo pendio nord fino al fondo del vallone per poi continuare sull’itinerario.

Proponi una modifica all'itinerario
scrivendo a redazione@gulliver.it
laurenx
01.05.2006
14 anni fa

Condizioni

Link copiato