Ronce (Pointe de) dal Col du Mont Cenis

Ronce (Pointe de) dal Col du Mont Cenis
La gita
citta
4 01/05/2022
Neve (parte superiore gita)
Polverosa
Neve (parte inferiore gita)
Primaverile/trasformata

Volevo partire da Plan de l’Ours, ma la strada sterrata è ancora pesantemente innevata. Quindi torno su e mi fermo due tornanti più su, dove c’erano già diverse auto parcheggiate. Grazie al fatto che queste strade sterrate sono usate per le piste (ormai chiuse), c’è ancora molta neve e di fatto si contano solo due brevissime interruzioni, per il resto tutto coperto. Incrociate le piste, ancora perfettamente innevate, le risalgo e poi inizio a muovermi sulla strada alta verso i pendii sotto la Ronce. Ignoro, stupidamente, un gruppo di scialpinisti che risale i ripidi pendii sopra le piste e continuo a muovermi in orizzontale, fino al vallone a cui si accede da Pian de l’Ours. Sconsigliatissimo: con la neve dura del primo mattino, mi sono letteralmente consumato il malleolo sinistro. In discesa seguirò la più diretta e logica via fatta dagli altri.
Discesa. Il ripido ghiacciaio sommitale, con 30 cm di polvere perfetta e con ampissimi spazi da tracciare, era da urlo. Poi lungo traverso sul ghiacciaio basso, ancora un po’ di fresca appena più pesante, e, arrivato sui pendii ripidi sopra le piste, trasformata bellissima. Solo nella parte bassa prima degli impianti, diciamo per 200 m di dislivello, ho trovato neve sfondosa. Poi le piste: perfette, neve trasformata su fondo duro. Una goduria.

Le sveglie prima dell’alba le odio, letteralmente, ma quando capita una gita così…. ne vale la pena.

Link copiato