Roccia Nera – Breithorn Occidentale traversata dei Breithorn da Plateau Rosà

Roccia Nera – Breithorn Occidentale traversata dei Breithorn da Plateau Rosà
La gita
vigiutribula
4 27.07.2020

Partiti alle 4 del mattino dal rif. Guide del Cervino. Lungo l’avvicinamento all’attacco del Roccia Nera. Ghiacciaio in ottime condizioni, si passa qualche evidente ponte ma per ora non creano problemi.
Il pendio che porta al Roccia Nera è già bello che grigio con ghiaccio di pessima qualità e piuttosto delicato.
Si riesce a salire un po’ meglio tenendosi a destra dove permane qualche residuo di neve ma durerà poco.
Le parti di cresta nevosa che collegano i vari Breithorn sono in condizioni perfette, zero ghiaccio ed ottima traccia.
Abbiamo fatto due calate in doppia dal Gemello e due dall’Orientale. Tutte le calate non superano i 20mt ma sono molto verticali.
Sia la prima sul Gemello che la prima sull’ Orientale sono aggirabili disarrampicando ma con passaggi oggettivamente “poco simpatici”, meglio calarsi.
L’ultima calata dal Gemello deposita sul ghiacciaio in forte pendenza e con ghiaccio affiorante per cui è consigliabile metter giù una vite da ghiaccio prima di svincolarsi dalla doppia, poi con un breve tiro in traverso si riprende la cresta nevosa.
Per essere un lunedì il traffico in cresta non mancava, in vetta al Roccia Nera poco prima delle 8 ed all’attacco del Centrale alle 11.
Considerate che le doppie possono portare via molto tempo se trafficate. Cercate bene perchè in più punti ci sono diversi ancoraggi per calarsi, senza dover aspettare in coda.

Link copiato