Revelli (Cima) da Viozene

Revelli (Cima) da Viozene
La gita
luciastrek
3 08/01/2016
Accesso stradale
Strada pulita fino a Viozene

Condizioni della gita più che buone,la prima neve inizia circa a Pian dell’ Olio a 2000 metri, pochi centimetri, e sarà così fino alla cima,neve lavorata dal vento con alcuni tratti prativi scoperti,gli ultimi 50 metri di cresta bisogna però prestare più attenzione, la neve sulle lastre di roccia e il tratto in pendenza nasconde del ghiaccio.Le gite fatte con la neve è sempre preferibile avere con sè i ramponi,alle volte possono servire per superare un tratto difficoltoso senza rinunciare alla sicurezza o alla meta prefissa.

Arrivati al Bocchin dell’Aseo chiedo a Gianni preferisci salire la cima Mongioie,bene esposta al sole, e già fatta più volte o la cima Revelli dove non sei mai salito,la risposta è più che ovvia.Anche oggi giornata lavorativa,costruito ometto nuovo nel punto più alto della cresta Revelli, l’ometto esistente è posizionato in fondo in zona panoramica,pranzato sotto cresta al riparo dal vento, salito anche la cima del M. Rotondo dove ho rifatto l’ometto parzialmente caduto.

Link copiato