Prato di Fiera (Punta) dalla Fontana della Batteria

Prato di Fiera (Punta) dalla Fontana della Batteria
La gita
viper
3 08/01/2017
Osservazioni
Nessuno
Neve (parte superiore gita)
Crosta da rigelo portante
Neve (parte inferiore gita)
Crosta da rigelo portante
Quota neve m
1300

Gita veloce per constraint personali: scelta comunque sempre buona, quella della Punta Prato di Fiera, che ci ha riservato una escursione piacevole.
Siamo partiti da Fontana della Batteria, e abbiamo seguito una traccia di racchette già presente: ottimo itinerario, in quanto taglia fuori praticamente tutta la strada dal secondo tornante, e sale molto diretta nel bosco sopra Pian Gelassa, per poi proseguire lungo le vecchie piste da sci. Ultimo tratto sotto la vetta ben tracciato e fattibile senza problemi, nonostante la neve fosse praticamente una lastra di ghiaccio.
Dai 2100 metri in su vento gelido a raffiche forti, per cui ci siamo fermati alla Prato di Fiera (c’era una vaga idea di proseguire per il Pintas, ma l’abbiamo rapidamente accantonata). Breve sosta al riparo di un roccione, poi discesa.
La neve, lungo le piste da sci, non è ancora trasformata, e scendendo fuori traccia ci si diverte ancora anche con le racchette, sebbene il pendio sia bello “tritato”.

Escursione piacevole con le racchette, 1000 metri di dislivello rapidi e concisi, che però sono mitigati grazie alla buona traccia esistente.
Per gli sciatori credo molto meno divertente al momento, speriamo in nuove nevicate.
Con Dario, che 24 h prima giaceva in spiaggia, che si è vestito-svestito almeno 77 volte durante la gita, che ha sofferto, e che alla fine prometteva qualunque cosa per un sorso di Pepsi…

Link copiato