Pragelas (Bec) da Piamprato

Pragelas (Bec) da Piamprato

Dettagli
Dislivello (m)
1357
Quota partenza (m)
1551
Quota vetta/quota (m)
2908
Esposizione
Sud
Grado
BR
Tipologia
Attraversa pendii ripidi

Località di partenza Punti d'appoggio

Note
Ramponi utili per il tratto finale, gita da effettuarsi con condizioni di innevamento sicure. L'esposizione sud favorisce un rapido assestamento del manto nevoso (ma al pari la sua scomparsa).
Avvicinamento
Imboccare la Valle Orco da Cuorgnè (si può arrivare da Ivrea, da Rivarolo o da Castellamonte), quindi a Pont Canavese si prosegue a destra seguendo l'indicazione per la Val Soana. Si supera poi Ronco Canavese e Valprato Soana, qui si devia a destra e in pochi km si arriva a Piamprato. E' presente un ampio piazzale prima del borgo, oppure un altro parcheggio più piccolo al termine dello stesso.
Descrizione

Da Piamprato si prosegue lungo la stradina di servizio degli impianti sciistici che inizia al termine del paese. Raggiunta la stazione a valle della seggiovia si può scegliere se proseguire sul tracciato della strada che termina al Rifugio Rosa dei Banchi 1874 m all’Alpe Ciavanassa, oppure se salire più direttamente per i pendii delle piste. Giunti sotto la bastionata rocciosa della Costa della Marmotta, si devia a sinistra intercettando il sentiero estivo che permette di entrare nel vallone del Rio la Reale. Prestare attenzione a due brevi traversi che possono risultare scomodi con sotto due canaloni. Si perviene al centro della conca prativa sotto l’Alpe la Reale (non visibile) a circa 2050 m, qui conviene salire i pendii-canaloni di sinistra che permettono di guadagnare rapidamente quota, passando non lontano dal casotto del Parco del Gran Paradiso. Si raggiunge una spalla erbosa sotto le pendici della Cima del Rospo, dove conviene scendere leggermente nel vallone a destra per evitare scomodi traversi in quota. Raggiunto l’ampio vallone sottostante si riprende a salire dolcemente, attraversando una breve gorgia, per poi piegare verso sinistra seguendo il corso del vallone che culmina con la Cima Beccher. A circa 2500 m, sotto la verticale della cima del Bec Pragelas, si abbandona il vallone deviando nettamente a destra per guadagnare una specie di ripiano sospeso. Si prosegue verso est giungendo ad una conca sotto la verticale di un colletto, che si risale con un tratto più ripido.

Da qui non resta che proseguire lungo l’ampio crestone, dapprima superando una zona con massi, poi la dorsale si restringe diventando erbosa ma di facile percorrenza (attenzione alle cornici sul lato Champorcher) e culmina all’anticima. Per raggiungere il piccolo ometto posto in vetta occorre superare una breve crestina leggermente aerea ma pressochè pianeggiante.

Discesa per il percorso di salita, oppure dal colletto si può scendere direttamente nel vallone della Reale per un secondo pendio abbastanza ripido (ramponi).

Proponi una modifica all'itinerario
scrivendo a redazione@gulliver.it
Cartografia:
Fraternali 1:25000 n.25 Valle Soana, Bassa Valle Orco
andrea81
27/02/2021
2 mesi fa
1 anno fa
Risorse nelle vicinanze Mappa
Webcam 1600m 50m

Piamprato

Webcam
Stazione Meteo 1555m 300m

Piamprato

Stazione Meteo
Webcam 1150m 4.8Km

Valprato Soana

Webcam
Webcam 2020m 5.3Km

Santuario di San Besso

Webcam
Webcam 1930m 6.4Km

Champorcher – Laris

Webcam
Webcam 990m 6.6Km

Ronco Canavese

Webcam
Stazione Meteo 2181m 6.9Km

Champorcher – Rifugio Dondena

Link copiato