Polluce Cresta SO

Polluce Cresta SO
La gita
marcestonex
3 18/07/2022
Accesso stradale
Parcheggio gratuito obbligato 1km prima di Saint Jaques

Giorno 1: nulla da segnalare se non l’interminabilità dei 1700 mt di dislivello dal paese sino al Rifugio Guide d’Ayas, percorso in 4.30h + 30 min di sosta al Mezzalama.
Giorno 2: partiti per primi alle 3.30 dal Rifugio per salire sia Polluce che Castore; in 1h circa di percorso glaciale abbiamo raggiunto il Colle tra I Gemelli e siamo saliti a sinistra per ghiaccio duro e detriti fin sotto il Polluce (seguire la traccia con testa, i creppi si aprono talmente velocemente che non è detto che dove passavano il giorno prima si possa passare il giorno dopo, in ogni caso tenere sempre la sinistra). Purtroppo, essendo al buio e non conoscendo la zona, dopo mezz’ora di ricerca non abbiamo trovato l’attacco della cresta e siamo saliti per un ripido canale di ghiaccio e detriti (credo quello da fare in primavera, anche se ora completamente asciutto) che per la sua delicatezza ci ha ritardato di ben 1h e passa, sbucando poi direttamente all’inizio delle ultime catene per arrivare alla madonnina: qui i passaggi più fisici ma comunque sempre ben ammanigliati e con buoni piedi. Una volta dalla madonnina, in 10 min si è in Vetta per facile ma ripida cresta nevosa. Rientro più facile per il percorso di cresta, che dall’alto e col sole invece si individua facilmente, fino a circa 50mt dalla basa dove abbiamo, stavolta volontariamente, deviato sugli sfasciumi lato Castore perché il nostro intento era poi scalare anche questo.
Rientro eterno passando dal Sella dopo aver effettuato la traversata.
Con Franci

Nota personale sul Rifugio Guide d’Ayas, uno dei migliori in assoluto dove sia mai stato: personale cordiale e competente, cibo buono, letti comodi e prezzi onesti, davvero top

Link copiato