Po (Fiume) da Pian del Re alla Foce (7 gg)

Po (Fiume) da Pian del Re alla Foce (7 gg)
La gita
mike52
4 19/09/2014
Equipaggiamento
Front-suspended

Percorso integralmente la ciclovia del Po lato sn. Dal Pian del Re fino a Porto Levante, proseguito poi fino a Chioggia, traghettato a: isola Pellestrina, Lido e Venezia.
Elenco le sei tappe da me percorse:

Pian del Re – Chivasso 143 Km. Dal Pian del Re si scende fino a Sanfront su provinciale da dove inizia la ciclovia di cui allego traccia. Tratti sterrrati alternati ad asfalto poco trafficato, fatta eccezione per alcuni brevi tratti di collegamento a Staffarda, La Loggia e l’attraversamento dei ponti sull’Orco e Malone.

Chivasso – Sannazzaro de’ Burgondi 135 Km. Anche qui sterrato e asfalto poco trafficato escluso l’attraversamento del ponte sulla Dora e gli ultimi 4Km. per arrivare a Sannazzaro.

Sannazzaro – Piacenza 138 Km circa 30% sterrato quasi sempre sull’ argine, tratto da Pavia a Piacenza in comune con la via Francigena in bici.

Piacenza – Casalmaggiore 120 Km. circa 30% sterrato, sempre su argine che inizia ad essere utilizzato anche per transito veicolare comunque poco trafficato.

Casalmaggiore – Polesella 160 Km. Quasi interamente su argini asfaltati con accesso alle auto, poco trafficato.

Polesella – Mestre 140 km. Come le due tappe precedenti su argini asfaltati fino a Porto Levante. Purtroppo da Porto Levante non ho seguito la traccia della ciclabile per un errore di caricamento su GPS, c’è un percorso ciclabile ma non avendo carte (anche le cartine della ciclovia finiscono a Porto Levante), ho preferito spostarmi sulla trafficata Romea per 15 Km. fino a Chioggia. Preso il traghetto per l’isola di Pellestrina, attraversata nella sua lunghezza 9 km. ripreso il traghetto per Lido proseguito per 12 km. fino all’estremità opposta quindi in ultimo, traghettato per Venezia Tronchetto.

I chilometri di ciclovia sono poco più di 700, da tenere in considerazione però che per mangiare, dormire e visitare città ci si deve spostare. Utilizzato copertoni slick 1.5, consiglio però semi slick piu larghi, nei tratti sterrati ammortizzano meglio (per problemi di soprasella).
Possono essere utili per la consultazione le guide con cartine allegate:Ciclovia del Po 1 e 2 (Ediciclo Editore)
Percorso bello a tratti monotono per la sua piattezza ed uniformità del panorama, di soddisfazione nella parte finale.
Ulteriori foto su: Michelino Giordano Google+
In solitaria.

Link copiato