Peigrò (Punta) da Prali, traversata Val Germanasca – Angrogna

Peigrò (Punta) da Prali, traversata Val Germanasca – Angrogna
La gita
ghiglio
10/03/2015
Accesso stradale
ok
Osservazioni
Nessuno
Neve (parte superiore gita)
Primaverile/trasformata
Neve (parte inferiore gita)
Farinosa compatta
Quota neve m
1000
Equipaggiamento
Scialpinistica

Gianni esperto conoscitore della zona aveva ancora una traversata da mettere nel cassetto e quindi stuzzicando la mia vena esplorativa mi faccio immediatamente convincere nonostante il turno lavorativo notturno. Le premesse erano ottime, vista la mia stanchezza ancor prima di partire, prendiamo gli impianti (9 € una salita!). L’idea era: passo Rous, cresta, punta Peigrò, Pra del Torno. Zaino pesante con completa attrezzatura alpinistica. Meteo perfetto. Discesa nel vallone dei 13 laghi già ampiamente al sole. Salita al passo con rampant. Evitata la cresta scesi nel vallone N della Cialancia su buona crosta portante ben sciabile. Salita del canale a piedi senza ramponi né picca. Discesa dalla punta Peigrò su ottima primaverile. Più in basso verso l’alpe umida e pesante ( avessi avuto ancora le forze me la sarei sciata meglio ). Tornati in esposizione N ancora ben sciabile ed abbondante fino al ponte. Peccato fossi “cotto”! Ottima organizzazione logistico automobilistica comprensiva di pranzo da Gianni che mi ha ridato le forze per tornare a prendere le auto in val Germanasca. Con Piero e Gianni che ringrazio per la bellissima giornatona

Link copiato