Pausette (Parete delle) – Fessura Obliqua + Ragno

Pausette (Parete delle) – Fessura Obliqua + Ragno

Dettagli
Altitudine (m)
850
Dislivello avvicinamento (m)
150
Sviluppo arrampicata (m)
150
Esposizione
Est
Grado massimo
6b+
Difficoltà obbligatoria
6a+

Località di partenza Punti d'appoggio

Note
vie attrezzate con fix
Sufficiente e consigliabile l’uso di una sola mezza corda da 60 metri doppiata (Portare 13 rinvii necessari per la variante finale della via del ragno, per quest’ultima molto utile un gancio fifi o una staffa).
Avvicinamento
Prima di entrare nel paese di Bobbio Pellice, prendere a destra una strada asfaltata e poi sterrata che passa dietro al paese. Lasciare l’auto nei pressi di una vasca dell’acquedotto e prendere, un po' prima a destra, una mulattiera con indicazioni per il Monumento di Sibaud.
Raggiunto il monumento, attraversare in piano a sinistra nei prati e salire poi costeggiando una recinzione dopo la quale si prosegue lungo una mulattiera che porta alla borgata delle Pausette.
Dopo aver raggiunto la strada carrozzabile percorrerla in discesa per un breve tratto (spit visibile alcuni metri al di sopra della strada)
NOTA: L’accesso in auto passando dalla borgata Podio, è sconsigliato in quanto le possibilità di parcheggio sono molto scarse e dopo la borgata è anche presente un divieto di accesso.
Descrizione
  • 1) Superare un tratto verticale e poi uno speroncino dopo il quale si sosta su una cengia erbosa (5b)
  • 2) Altro tratto verticale e poi una facile placca che porta alla base della fessura che caratterizza la via (5b, 3b)
  • 3) Superare la fessura con bella e atletica arrampicata fino al suo termine (5c, 6a+)
  • 4) Dopo aver superato un tratto leggermente strapiombante, salire verso destra fino alla sommità della parete (6a, 4c, sosta su pianta)
  • Scendere per un breve tratto sul sentiero e attaccare la via del ragno che inizia in un’evidente diedro.
  • 5) Superare il diedro (5b), saltare la prima sosta e proseguire fino alla successiva (4a)
  • 6) Superare verso destra la parete strapiombante che porta sotto al grade tetto (6a+)
  • 7) Aggirare sulla destra il tetto (molto esposto, utile gancio fifi specialmente per il secondo di cordata)  e proseguire poi con difficoltà decrescenti fino alla sommità della parete (A0, 6b+,5c)

NOTA:Volendo fare una via meno impegnativa sulla parete superiore, si può percorrere la Michelin – Carignano uscendo poi sulla Mon Ton dopo il secondo tiro.

Proponi una modifica all'itinerario
scrivendo a redazione@gulliver.it
Storico:
La via della fessura obliqua è stata aperta nel 1981 da F. Michelin e R. Carignano e recentemente ripulita e riattrezzata da F. Michelin, B. Canepa e D. Bonansea
Bibliografia:
Sito arrampicata di Fiorenzo Michelin
davide-bonansea
04/09/2021
1 mese fa
3 mesi fa
4 mesi fa
5 mesi fa
6 mesi fa
Risorse nelle vicinanze Mappa
Stazione Meteo 2294m 7.4Km

Colle Barant

Stazione Meteo
Webcam 2450m 8.5Km

Prali – Bric Rond

Webcam
Webcam 2200m 9.4Km

Prali – la Capannina

Webcam
Link copiato