Palasina (Punta) da Estoul

Palasina (Punta) da Estoul
La gita
barrosismo
3 23/02/2014
Accesso stradale
Necessarie gomme invernali per strada da Brusson a Estoul
Osservazioni
Nessuno
Neve (parte superiore gita)
Crosta da rigelo portante
Neve (parte inferiore gita)
Polverosa
Quota neve m
1100

Una spolverata di neve fresca caduta nella notte ci sorprende sulla strada che sale ad Estoul. Siamo costretti a montare le catene e perdiamo tempo. Partiamo rapidi, sulle piste (che odio vedere gli impianti…) chiediamo lumi ad un esperto sul nostro obiettivo: la Punta Valfredda. Rinunciamo visto che non abbiamo nessuna voglia di affrontare i pendii sotto al Bieteron ancora stracarichi di neve. Scendiamo così tornando dalle piste fino al torrente Chamen e decidiamo di salire la Palasina. Scelta azzeccata, nonostante l’affollamento di skialp e qualche racchettaro. Giornata incredibilmente luminosa e abbastanza calda. Dalla vetta gran panorama. Un saluto alla simpaticissima tutina gialla incontrata più volte tra salita e discesa. Forza, fiato e gamba non ti mancano; dovresti fare un po’ di ripasso sull’argomento EDUCAZIONE. Prima uscita dopo più di un mese di forzata inattività e in effetti ho sentito la fatica. Peccato per i troppi impianti presenti nella parte bassa, diversamente sarebbe una gita memorabile. E’ presente uno strato di qualche cm di neve giallastra in tutto il vallone, probabilmente sporca di sabbia, davvero strano! Con Davide.

Link copiato