Pagarì – Federici Marchesini (Rifugio) da San Giacomo

Pagarì – Federici Marchesini (Rifugio) da San Giacomo

Dettagli
Dislivello (m)
1450
Quota partenza (m)
1200
Quota vetta/quota (m)
2650
Esposizione
Sud-Est
Grado
E

Località di partenza Punti d'appoggio
Rifugio Pagari

Note
Itinerario che si sviluppa su bel sentiero, ma lungo e abbastanza impegnativo (considerare dalle 3 ore e mezza alle 5 ore di cammino - a seconda dell'allenamento).
Bellissimi i panorami e molto facile l'incontro di animali (in particolare stambecchi e camosci).
Punto di partenza di belle salite alpinistiche e non.
Descrizione

Dalla frazione di San Giacomo di Entracque (ampi parcheggi) si attraversa il ponte in direzione della faggeta e la ex-real casa di caccia su strada asfaltata. Dalle palazzine del re, continuare su strada sterrata fino a giugenre al Pra del Rasur e al successivo Gias del Vei del Bouc (dove la sterrata ha termine). A questo punto si percorre il sentiero sulla destra (direzione di marcia) che in breve va ad attraversare il corso d’acqua e si porta sulla sinistra idrografica. Si segue il bel sentiero tralasciando sulla destra la traccia per il Bivacco Moncalieri. Seguendo le indicazioni (impossibile perdersi), si raggiunge il Passo Sottano del Muraion (2000 m) e successivamente un’ottima sorgente (Fontana dell’Asino). Con una innumerevole serie di tornanti si raggiunge il Rif. Pagarì (2650 m).
Itinerario consigliabile da metà luglio ai primi di settembre. Ottima l’ospitalità (tutto a base di cibo vegetariano) del gestore Aladar Pittavino.

Proponi una modifica all'itinerario
scrivendo a redazione@gulliver.it
roccia75
20/06/2016
5 anni fa
6 anni fa
7 anni fa
8 anni fa
9 anni fa
11 anni fa
12 anni fa
13 anni fa
15 anni fa
24 anni fa
Risorse nelle vicinanze Mappa
Stazione Meteo 2020m 6.1Km

Diga del Chiotas

Stazione Meteo
Link copiato