Oultòir (Alpe) per l’Alpe Boerio

Oultòir (Alpe) per l’Alpe Boerio

Dettagli
Dislivello (m)
600
Quota partenza (m)
1740
Quota vetta/quota (m)
2280
Esposizione
Ovest
Grado
E

Località di partenza Punti d'appoggio

Avvicinamento
Da Bormio si prende la strada per Bormio 2000. Al tornante sinistro a quota 1740 m circa, si lascia l'auto presso l'ampio spiazzo dove si stacca una strada forestale.
Note
Percorso in buona parte su rilassante strada forestale e poi su mulattiera, prevalentemente in un bel bosco, con tratto finale che richiede assenza di vertigini, pur essendo semplice.
Panorami sulla conca di Bormio e sul gruppo della Cima Piazzi.
Si può partire anche da Bormio 2000 raggiungendo Boerio per altro sentiero con meno dislivello.
Descrizione

Dal tornate si prende la strada forestale (indicazioni per Boerio e Oultòir) che prima pianeggiante, poi in discesa, porta alle baite di Trosc presso un prato con ottima vista sulla conca di Bormio. Si riprende a salire, specialmente dopo aver attraversato il rio Vallecetta, quindi si prende a destra nel bosco e gradualmente ci si porta sui 2000 m di quota e si raggiunge l’ameno prato dell’Alpe Boerio. Ottima vista.
A monte delle baite parte il sentiero, recentemente allargato, che entra nel Parco dello Stelvio e guadagna quota gradualmente. Il terreno diventa via via più ripido ma si mantiene una pendenza abbastanza costante in traverso. Alcuni attraversamenti di canaloni ghiaiosi regalano delle pendenze più irregolari ed una vista sul fondovalle dell’Adda piuttosto aerea, che può dare fastidio a chi soffre di vertigini, ma il sentiero rimane largo e comodo, sia pure invaso da qualche sasso.
Si guadagna quota con una rampa più ripida e, girato intorno al costone, si raggiunge la conca alpestre dell’Alpe Oultòir, sovrastata dalle cime di 3000 m a sud del Vallecetta. Il poggio prativo appena alle spalle delle baite regala un’ampia vista.
Discesa per la via di salita.

Proponi una modifica all'itinerario
scrivendo a redazione@gulliver.it
il-bruno
31.05.2020
4 mesi fa

Condizioni

Link copiato