Nivolet (Parete del) Il Barba

Nivolet (Parete del) Il Barba

Dettagli
Altitudine (m)
2300
Dislivello avvicinamento (m)
150
Sviluppo arrampicata (m)
220
Esposizione
Sud
Grado massimo
5c
Difficoltà obbligatoria
5b

Località di partenza Punti d'appoggio

Avvicinamento
Come per "di fronte al paradiso". Prima del parcheggio di Pont, in corrispondenza di una strettoia con caratteristico rascard, prendere il bivio a destra (strada del Nivolet) e salire in auto per circa 200 metri. Parcheggiare prima del tornante a destra. Dal tornante reperire il sentiero che sale a sinistra nel bosco (ometti). Nei pressi degli ultimi larici abbandonare il sentiero e seguire degli ometti che salgono lungo una pietraia a sinistra in direzione della parete più alta della zona, che presenta in alto dei tetti e delle colate nere; arrivati ai prati sotto la parete seguire gli ometti e tenersi leggermente a destra dei grandi tetti neri. la via attacca 20 metri a destra di "Di fronte...", nome alla base e primo spit verde con cordone arancione.
Note
Via omogenea di 7 tiri tra placche lavorate, strapiombini e qualche fessura, completamente attrezzata a spit (nut e friend facoltativi). Aperta dal basso nel luglio 2019 per ricordare il nostro amico Daniele Bagni, "il Barba", istruttore storico e sempre presente del Cai Chivasso, da Luciano "Cicci" Bizzotto al trapano, insieme agli sherpa Toni Fiorenza, Alessandro Fiorenza, Daniela Leone, Igor Tosso, Sofia Marcatto e Marco Gianinetto. Con l'auspicio che piaccia a molti e possa diventare una classica via plaisir.
Descrizione

L1 – placca iniziale, scalino, placca scura fino alla sosta a sinistra. 4a, 25m
L2 – salire in verticale per bel muretto, poi placca e sosta a destra su comoda cengetta. 5a, 25m
L3 – a destra in diagonale fino a muretto verticale da passare sulla sinistra, poi facile fino a S3. 5b, 40m
L4 – salire verticalmente, quindi in obliquo verso destra fino a piccolo strapiombo. 5b, 30m
L5 – spostarsi qualche metro a destra fin sotto a parete con strapiombini scuri, salirli fino ad uscire in sosta. 5b, passo di 5c, 35m
L6 – superare un facile strapiombo scuro puntando verso il grande tetto, poi in leggero traverso ascendente a sinistra fino ad un intaglio, superarlo con passo atletico e continuare su facile placca a sinistra. 4c, 30m
L7 – muretto ben ammanigliato e poi bella placca lavorata verso dx, che conduce alla terrazza erbosa sommitale, fino alla comodissima sosta (dorata!). 5b, 30m

Discesa: in doppia lungo la via. Sufficiente una corda intera da 70 metri, ma consigliate due mezze da 60.

Proponi una modifica all'itinerario
scrivendo a redazione@gulliver.it
Cartografia:
gran paradiso valgrisenche val di rhemes valsavarenche
climberigor
26.07.2020
2 settimane fa
3 settimane fa
1 mese fa
11 mesi fa
1 anno fa

Condizioni

Link copiato