Nebin (Monte) da Goria

Nebin (Monte) da Goria
La gita
marmottone
4 12/12/2010
Accesso stradale
Ok da Stroppo, vallone di Elva ok ma tante pietre sulla strada (!!!!)
Osservazioni
Nessuno
Neve (parte superiore gita)
Crosta da rigelo portante
Neve (parte inferiore gita)
Crosta da rigelo portante
Quota neve m
1600

Saliti al Cugn di Goria, poi breve discesa e per cresta raggiunta la vetta del Nebin (tutto sci ai piedi).
Discesa dal Nebin verso sud per circa 200 metri, poi traverso e risalita al Cugn di Goria con discesa finale.
La crosta sopra i 2200 metri è da vento e la neve è molto variabile, alternando placche lisce con zone di maggior accumulo: sotto la crosta la neve è farinosa, quindi, alla prossima nevicata non so quanto il pendio sarà percorribile senza qualche pericolo. Sotto i 2200 la neve è migliore e la crosta è da rigelo. Nella discesa dal Nebin la crosta è più debole ed è più facile sfondare. Molto bella la discesa dal Cugn di Goria dove la crosta è più resistente.
Vento sulla cresta (e anche sotto) con raffiche molto forti a tratti. Penso che sia qualche giorno che va avanti così.
Una nota a parte merita la strada. Salendo direttamente da Stroppo, la strada è pulita e non ci sono tratti ghiacciati; al ritorno siamo passati dal vallone di Elva: spettacolare ma, a tratti, la strada è piena di pietrisco caduto dalle pareti incombenti; mi sono chiesto, in realtà, quanto sia veramente sicura……

Ottima scelta per il luogo: un po’ affollato il Cugn di Goria, solo il nostro gruppo sul Nebin. Bella gita e molto panoramica la traversata in cresta.

Link copiato