Nasta (Cima di) Mantra di pietra

Nasta (Cima di) Mantra di pietra
La gita
sergio
4 19/06/2011

La via è ben attrezzata (spittatura vicina sul primo e secondo tiro, più spaziata massimo 4 – 5 m sui restanti) non serve molto materiale aggiuntivo. Possono essere utili un paio di friend piccoli ed un paio di medi.
Volendo proseguire fino in vetta possono essere utili un paio di friend medi e due fettucce.
Soste con due spit, cordino e maillon di calata.
La via termina dopo 5 tiri, ma è possibile proseguire su “Bouquet des Amis” per altri 6 tiri. Al termine di questa c’è ancora un tiro facile che porta all’ultimo tiro di “Strapiombi di Nasta” o di “Spigolo Vernet”. Da qui si segue la facile cresta che adduce alla vetta. Sul secondo tiro occorre sfalsare bene le corde oppure avere rinvii molto lunghi per evitare gli attriti.

Salita in giornata con Elena. I primi tiri sono stati belli ma il matrimonio del giorno prima non ha agevolato la fluidità….
E’ presente ancora neve all’attacco, ma siamo saliti senza ramponi essendo partiti tardi. Possono essere utili nel caso si attacchi presto.
La roccia era gelata (con ghiaccio nelle fessure) solo sul primo tiro.
Le difficoltà sono concentrate nei primi tre tiri, dopo anche su Bouquet (che è spittata in modo più arioso) non si supera mai il 6a/6a+.
Brava Elena alla sua prima gita di un certo impegno, che ha tenuto duro fino alla fine!
Rifugio aperto e sempre accogliente.

Link copiato